Credem, virata fintech per lo sconto dinamico

A
A
A
Avatar di Redazione19 febbraio 2020 | 10:34

Credemtel, società del Gruppo Credem attiva nell’offerta di servizi digitali ad aziende e Pubblica Amministrazione guidata dal direttore generale Paolo Zavatti, con l’obiettivo di potenziare ulteriormente l’offerta alle imprese clienti del Gruppo di soluzioni digitali per ottimizzare il capitale circolante, ha avviato una collaborazione con FinDynamic, fintech Italiana che ha sviluppato una piattaforma digitale di “dynamic discount” (o sconto dinamico).

Nel dettaglio, Credemtel offrirà ai clienti la soluzione di sconto dinamico di Findynamic, una piattaforma collaborativa che mette in relazione clienti e fornitori basata sul pagamento anticipato delle fatture in cambio di uno sconto variabile. Lo sconto viene applicato direttamente sull’importo totale della fattura ed il suo valore varia dinamicamente in relazione al numero di giorni dalla data di scadenza della fattura originale. Lo sconto dinamico consente alle aziende di offrire ai loro fornitori uno strumento di accesso al credito efficiente, immediato e sicuro. I clienti generano valore massimizzando il rendimento della propria liquidità ed i fornitori hanno la possibilità di accorciare i tempi di pagamento e programmare la gestione del capitale circolante.

Lo sconto dinamico si inserisce nel contesto economico italiano in cui i giorni medi di pagamento sono pari a 90, come strumento efficace per ridurre i tempi di pagamento e distribuire in modo efficiente la liquidità lungo la filiera produttiva. L’ammontare complessivo dei crediti commerciali è di 465 miliardi di euro in Italia. Di questo volume complessivo, oltre 327 miliardi di euro(*) non sono raggiunti da soluzioni tradizionali e si traducono, per questo, in un target potenzialmente interessato allo sconto dinamico. Tale strumento, inoltre, è particolarmente efficace nel contesto attuale, in cui le grandi aziende faticano a trovare soluzioni adeguate per investire liquidità, mentre le PMI loro fornitrici soffrono la contrazione del credito.

Lo sconto dinamico fornisce una nuova modalità operativa di ottimizzazione del capitale circolante e sarà collegata direttamente ai servizi di gestione documentale offerti da Credemtel andando a completare la suite di soluzioni dedicate alla Supply Chain Finance.

Paolo Zavatti, Direttore Generale di Credemtel, ha dichiarato: “Con l’introduzione della fatturazione elettronica si è fortemente sviluppata nelle aziende l’esigenza di approfondire i benefici derivanti dai processi di dematerializzazione e digitalizzazione dei flussi documentali. Allo stesso tempo l’accesso al credito per alcune aziende è diventato particolarmente oneroso, mentre per altre la remunerazione delle liquidità non sempre offre grandi soddisfazioni. La partnership con Findynamic ci consente di fornire uno strumento a supporto della filiera permettendo di velocizzare i processi di supply chain finance attraverso una proposta dinamica che mette in relazione diretta clienti e fornitori e si affianca agli strumenti di credito tradizionali”.

Enrico Viganò, CEO & Founder di Findynamic ha aggiunto: “Per noi è un’opportunità poter collaborare con un grande player tecnologico come Credemtel. Un’ulteriore occasione per continuare a migliorare il nostro prodotto, acquisire nuovi clienti e soprattutto contribuire all’evoluzione delle relazioni tra aziende e fornitori in vere e autentiche partnership”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Crisi Coronavirus, le banche sono più pronte di quanto il mercato creda

Polizze, Antitrust sanziona le principali banche italiane

Bancari, ecco gli aumenti in arrivo

Reclutare i consulenti giusti, un corso a Roma

Banche, i nuovi stress test all’ombra del Coronavirus

Contratto bancari, missione compiuta

Il futuro di Sergio Ermotti non sarà in banca

Banche, la desertificazione delle filiali

Bnl Bnp Paribas LB: 6 nuovi consulenti per la rete

Mediolanum, i consulenti verso un percorso esaltante

Mediolanum, il ruolo sociale del banker

Hsbc si prepara a tagliare 35.000 posti di lavoro

Mediolanum: il 2020 inizia col botto, in attesa dei Pir

Truffe bancarie, rimborsi anticipati

La vecchia banca perde valore

Mediolanum: i consigli al cf per spiegare i multipli ai clienti

Banche, ecco le pagelle della Bce

Fineco racconta la sua Mifid 2

Allianz Bank FA, i “top level” di Neuberger per i clienti

Doris e Nagel, sposi perfetti

Banche, il rendimento è sempre più giù

Mediolanum chiude il 2019 in bellezza: super raccolta e bonus per i fb

Reti Champions League: Mossa-Rebecchi, la finale degli invincibili

Banche, Fabi propone patto occupazione

Fineco, 3 scelte di cui essere fieri

Stangata sul Monte Paschi

Banche, una leva da far paura

Banche, gli utili d’oro non fermano i tagli

Banca Generali, nuova offerta Etica per i consulenti

Banche, incubo margini

Mediolanum, gran reclutamento a ottobre

Unicredit, 1 miliardo per la sostenibilità

Banche, il fintech ammazza i ricavi

Ti può anche interessare

Deutsche Bank Fa racconta la sua Mifid 2

Sono ormai due anni che Mifid 2 è entrata nella quotidianità della vita finanziaria europea. In qu ...

Fed, sui tassi porta in faccia a Trump

Trump chiedeva una discesa dei tassi per agevolare la propria guerra commerciale alla Cina, ma i ver ...

Banca Generali in tour con i campioni dello sport

Panatta, Luchetta, Graziani e Chechi in un evento itinerante iniziato ieri a Napoli ...