Fineco, la raccolta ci prende gusto

A
A
A
di Redazione 5 Marzo 2020 | 15:00

Per Fineco la raccolta non lascia, ma raddoppia. Dopo un 2020 iniziato con il piede giusto e 323 milioni di afflussi in dote, nel mese di febbraio la raccolta netta, pari a 771 milioni di euro, si conferma robusta e si mostra più che duplicata nella sostanza. L’asset mix conferma il processo di conversione della clientela verso il risparmio gestito: la componente gestita, pari a 340 milioni, mostra una crescita del 64% rispetto a 207 milioni di febbraio 2019. La componente amministrata registra 24 milioni, mentre la raccolta diretta è pari a 407 milioni.

Il brokerage ha registrato a febbraio il nuovo record storico sia in termini di ordini che di volumi. I ricavi dei primi due mesi del 2020 sono saliti a circa 33 mln, in crescita del 70% da 19,5 mln dello stesso periodo del 2019.

Alessandro Foti, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Fineco, ha così commentato i risultati del mese: “Febbraio registra ancora una volta una raccolta molto solida, in particolare per quanto riguarda la componente gestita, a conferma della capacità dei nostri consulenti di affiancare la clientela in una gestione del patrimonio sempre più efficiente e consapevole, in particolare nelle fasi di mercato più complesse. E’ proprio in questi periodi di elevata volatilità che il modello di business di Fineco, diversificato e ben bilanciato, conferma la sua forza, registrando nei primi mesi dell’anno un record nel brokerage”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fideuram, una forza senza pari: da sola il 30% della raccolta del settore

Fineco, ingresso di peso tra i consulenti

Banche e reti, investimenti senza rivali

NEWSLETTER
Iscriviti
X