Banca Mediolanum, 1 milione di buone azioni

A
A
A
Avatar di Redazione 18 Marzo 2020 | 11:18

Dalla prima donazione all’ASST Fatebenefratelli Sacco di Milano del 4 marzo, Banca Mediolanum ha posto in essere ulteriori contributi, diretti e indiretti, che hanno oltrepassato la quota di 1 milione di euro, devoluti interamente agli ospedali in primalinea in questa emergenza sanitaria COVID-19.

  • A favore della Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo di Pavia, la Banca stanzia 200.000 euro per l’acquisto diretto di macchinari per la ventilazione artificiale e laradiografia polmonare che verranno poi donati al Reparto di Terapia Intensiva del nosocomio pavese.
  • Un’ulteriore donazione, pari a 200.000 euro, è destinata alla Fondazione IRCCS Ca’Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano per l’acquisto di attrezzature perle nuove aree del Dipartimento di Terapia Intensiva, diretto dal prof. Antonio Pesenti.
  • Prosegue il sostegno per l’ASST Fatebenefratelli Sacco di Milano a cui sono stati devoluti 662.000 euro, di cui 240 mila euro direttamente dalla Banca e 422 mila euro tramite la raccolta fondi, avviata a inizio marzo. La raccolta fondi è servita ad acquistare cinque macchinari, individuati direttamente dall’ospedale milanese, per il reparto di Microbiologia, Virologia e Bio-Emergenze, retto dalla professoressa Mariarita Gismondo.
  • La raccolta fondi prosegue, sempre a beneficio dell’Ospedale Sacco, con l’obiettivo di rafforzare l’aiuto alle Unità Operative di Malattie Infettive, delprofessor Massimo Galli e del dottor Giuliano Rizzardini e di Terapia Intensiva del dottor Emanuele Catena. Gli estremi per la donazione sono i seguenti.

IBAN IT97O0306234210000001901901

intestato a Banca Mediolanum

causale: Emergenza Coronavirus

Alle suddette iniziative si aggiunge l’attività di Fondazione Mediolanum Onlus che si è impegnata insieme a Fondazione Vittorio Polli ed Anna Maria Stoppani a raddoppiare iprimi 60.000 euro che verranno raccolti sulla Rete del Dono per sostenere la TerapiaIntensiva dell’Ospedale Buzzi di Milano.

Massimo Doris, amministratore delegato di Banca Mediolanum, commenta:“Raccogliamo, con senso di responsabilità, gli appelli del Policlinico San Matteo diPavia e del Policlinico di Milano, a cui servono urgentemente macchinari salvavita per combattere il Coronavirus. Ma gli appelli si moltiplicano, ciascuno è chiamato a dare il proprio contributo a sostegno dell’intera comunità. Manteniamo quindi aperta la raccolta fondi che andrà a finanziare un altro progetto dell’Ospedale Sacco”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Mediolanum, Ennio Doris in un webinar racconta che Italia Sarà

Banca Mediolanum, i consulenti “baluardo durante l’emergenza”

Banca Mediolanum, dove investono i clienti

Reti, dopo le trimestrali è il momento dei confronti

Consulenti, ecco i fondi delle reti che possono aiutare l’Italia

Banca Mediolanum, raccolta sprint e l’utile resiste

Raccolta: Fineco è brillante, ma Mediolanum batte tutti

Banca Mediolanum, i compensi ai Family Banker

Il coronavirus non spaventa Doris

Banca Mediolanum, Doris non molla e rilancia

Mediolanum, i consigli di Doris al premier Conte

Raccolta, guizzi di Fideuram e Banca Mediolanum a febbraio

Banca Mediolanum, il dividendo può attendere

Banca Mediolanum, insieme ce la faremo

Coronavirus, un virus per le reti

Coronavirus, altro schiaffo di Doris all’orso

Coronavirus, Doris sfida l’orso

Banca Mediolanum, il vice presidente crede in te

Doris, Giuliani e Foti: i big delle reti contro le paure di cf e clienti

Banca Mediolanum, la promozione regala una raccolta da capogiro

Banca Mediolanum, cuore Doris per l’ospedale Sacco

Coronavirus, la mail di Ennio Doris ai clienti

Banca Mediolanum, quanti profitti con le assicurazioni

Banca Mediolanum, il messaggio di Doris sul Coronavirus

Banca Mediolanum, un dipendente positivo al Coronavirus

Consulenti, anche le reti soffrono il Coronavirus

Credem, ingaggio di peso da Mediolanum

Banca Mediolanum, Doris fissa gli obiettivi per i Pir

Banca Mediolanum, nel 2019 un utile da record

Ceo paperoni, Foti e Doris tra i big italiani

Mediolanum: il 2020 inizia col botto, in attesa dei Pir

Mifid 2, le grandi reti gongolano con le commissioni

Mediolanum, il regalo speciale di Doris ai nipoti

Ti può anche interessare

Credem, colpo di fulmine per Cassa di Risparmio di Cento

L'istituto emiliano pensa di acquisire il pacchetto di controllo della banca con sede a Cento, in pr ...

Credem, wealth management a tutto reclutamento

Credem si lascia alle spalle i primi nove mesi dell’anno con conti positivi. Per il futuro, c& ...

Consulenti finanziari: la strategia della nicchia per raggiungere il successo

“Lancia una rete ampia: più persone aggancerai e più affari farai”. Questo è un modo ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X