Consulenti, ecco quanto vi resta delle commissioni della mandante

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 26 Marzo 2020 | 12:49

Le reti italiane, nonostante il momento difficile, incrociano le dita: il 2019 si è chiuso con una ripresa della raccolta netta, anche grazie a mercati finanziari spumeggianti, ma per il 2020, anche in funzione delle conseguenze del Coronavirus, c’è chi teme concretamente una ulteriore erosione dei margini da management fee. Il trend va avanti da qualche anno ed è destinato a impattare anche sull’ammontare e sul mix di ricavi dei consulenti finanziari italiani, per i quali il gioco di squadra e la gestione del rapporto col cliente pagano sempre più rispetto alla sola attività di collocamento condotta a livello personale.

Scorrendo il bilancio di Banca Mediolanum (forte di oltre 4mila family banker a fine anno) si nota, ad esempio, come l’anno da poco concluso abbia registrato una raccolta netta positiva per oltre 4,12  miliardi di euro, di cui 2,95 miliardi di raccolta gestita, e masse gestite e amministrate in crescita del 14% a 84,716 miliardi di euro, mentre le commissioni da performance sono più che raddoppiate a 424,8 milioni. Analizzando poi le principali voci di ricavo e di costo in Italia, si nota come le commissioni d’ingresso siano in calo del 20% rispetto all’anno precedente a 27 milioni, a fronte di management fee in crescita del 3% a 953,8 milioni e investment management fee balzate dai 6,6 milioni del 2018 a 141,7 milioni. In forte crescita anche le commissioni legate a prodotti e servizi bancari che raggiungono i 134,6 milioni (+57%), mentre resta stabile la voce “altre commissioni” (39,8 milioni contro i 40,4 milioni del 2018). Quante di queste sono rimaste nelle tasche dei  family banker?

La società parla di 495,8 milioni di costi d’acquisizione, offrendo un dettaglio della voce. Le commissioni “una tantum” sono aumentate del 20% a 72,9 milioni di euro, mentre quelle ricorrenti segnano un più contenuto +4% a 334,7 milioni. Nel complesso, a fronte di 1.326,3 milioni di commissioni lorde, ai family banker sono stati retrocessi 407,6 milioni di commissioni, pari al 30,73% del totale, in larga parte (oltre l’82%) rappresentate da commissioni ricorrenti. Ma non è finita qui: in Banca Mediolanum come in altre strutture una parte dei ricavi dei consulenti finanziari è legata al sistema di premi e incentivi. Anche qui qualcosa sta cambiando: gli incentivi individuali legati alla raccolta netta sono infatti calati a 36,9 milioni (-13%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banca Mediolanum, la raccolta lievita con gestito e polizze

Mediolanum, una nomina e più spazio a Dublino

Ennio Doris e il destino già scritto di Intesa-Ubi

Reti quotate, il dividendo resta in freezer

Banca Mediolanum, la raccolta mette la crisi all’angolo

Banca Mediolanum, la lode ai family banker in trincea

Risparmio gestito, Generali stacca tutti. Morgan Stanley e Mediolanum inseguono

Banca Mediolanum, a volte ritornano

Mediolanum potenzia la squadra dei gestori

Reti e remunerazione, promossi e bocciati per BlackRock

Mediolanum, Ennio Doris svela i suoi segreti

Banca Mediolanum, la raccolta tira col gestito

Mediolanum: Schroders e Fidelity per il nuovo fondo multi-manager

Raccolta: Fideuram mette tutti in fila

Consulenti: tutti i bonus dei big, rete per rete

Doris (Mediolanum): i Pir sono strumenti benedetti

Banca Mediolanum, uno spot nuovo di pacca per i Doris

Raccolta: Fineco è super, Mediolanum la tallona

Mediolanum AM, una nuova guida per l’azionario

Mediolanum, allarme di Ennio Doris sulla patrimoniale

Mediolanum, Ennio Doris in un webinar racconta che Italia Sarà

Investimenti, 6 strategie dei big delle reti a confronto

Risparmio gestito, trimestre impossibile a causa del Covid-19: Poste, Pictet e Ubs paladini della resistenza

Banca Mediolanum, dove investono i clienti

Reti, dopo le trimestrali è il momento dei confronti

Reti, dopo il Covid-19: Mediolanum, vicini ai family banker e ai clienti

Mediolanum, Doris sfida la crisi e alza l’asticella per i cf

Banca Mediolanum, raccolta sprint e l’utile resiste

Mediolanum, nuovi ingressi e doppio colpo da Copernico e Ubi

Banca Mediolanum, Double Chance per rispondere alla crisi

Il coronavirus non spaventa Doris

Coronavirus, l’ottimismo di Doris

Banca Mediolanum segna la rotta

Ti può anche interessare

Oggi su BLUERATING NEWS: Unicredit sotto attacco

Tutte le notizie e i protagonisti della giornata ...

Fineco AM, performance fee? No, grazie

Melisso (Fineco Am): “non facciamo pagare neanche un euro a questa voce”. Che l’anno scorso al ...

Consulenti: basta confusione, è il momento di tirare fuori l’orgoglio

Riuscirà il dibattito sulla consulenza finanziaria in Italia ad affermarsi in modo corretto sui med ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X