Enasarco, scoppia la bomba del voto

A
A
A
Andrea Giacobino di Andrea Giacobino 30 Marzo 2020 | 17:46
Cinque consiglieri di minoranza impugnano il rinvio delle elezioni e scrivono ai ministri Gualtieri e Catalfo: “si strumentalizza il coronavirus per altri scopi”.

I consiglieri di minoranza di Fondazione Enasarco Luca GaburroAntonino MarcianòAlfonsino MeiDavide Ricci e Gianni Guido Triolo hanno impugnato la delibera approvata a maggioranza il 26 marzo scorso dal consiglio di amministrazione che rinvia ‘sine die’ le elezioni telematiche per il rinnovo dell’assemblea dei delegati.

Con una pec ai ministri vigilanti Roberto Gualtieri dell’Economia e Nunzia Catalfo del Lavoro, i cinque consiglieri contestano le motivazioni, la finalità e la legittimità della delibera: “la maggioranza del cda Enasarco – scrivono – ha strumentalizzato l’attuale situazione dell’emergenza Covid-19 per attuare un colpo di mano e congelare l’attuale governance della Fondazione Enasarco, forse per finalità politiche particolari ed egoistiche”.

Tutte le altre casse previdenziali private con elezioni telematiche in questo periodo (InarcassaEnpam ed Epap) hanno svolto regolarmente le operazioni elettorali; l’Enasarco ha da sempre adottato le procedure di votazione elettronica.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Enasarco, bilancio approvato in attesa della “resa dei conti”

Guerra in Enasarco, tutte le ragioni della vittoria di FarePresto! Ecco cosa dice l’ordinanza

Consulenti: monomandatari di nome, ma non di fatto (per Enasarco)

NEWSLETTER
Iscriviti
X