Mediolanum, i consigli di Doris al premier Conte

A
A
A
di Redazione 2 Aprile 2020 | 11:46
Il patron del gruppo di Basiglio sostiene la linea di Mario Draghi e prescrive una ricetta per uscire dalla crisi coronavirus.

Garanzia di Stato per i debiti delle imprese, sospensione dei pagamenti fiscali ed helicopter money. Sono alcuni dei provvedimenti di cui avrebbe bisogno l’Italia per riprendersi dalla crisi coronavirus secondo il presidente di Mediolanum, Ennio Doris. Il fondatore del gruppo di Basiglio ha esposto le sue idee durante un’intervista rilascia a La Stampa di lunedì 1 aprile: “La garanzia di Stato è indispensabile per i debiti delle imprese“, ha detto Doris, “Il ruolo dello Stato è essenziale per preservare l’impresa come bene sociale, come generatore di benessere e posti di lavoro. Se vogliamo aiutare gli operai, dobbiamo aiutare le imprese”. Ma c’è di più nella ricetta che Doris intende consigliare al premier Giuseppe Conte e al suo esecutivo: “Inizierei con l’immediata sospensione di ogni pagamento fiscale fino a ottobre”, quindi “helicopter money, come chiama Trump il progetto di calare soldi sui cittadini per evitare che la gente conosca la fame e aiutare chi perde il lavoro o non incassa più nulla”.

Il governo italiano è al lavoro per garantire misure da 50 miliardi complessivi, ma per Doris non è ancora sufficiente: “Se la Spagna destina all’argine 4-5 volte, vi pare mai possibile che per noi possano bastare 50 miliardi? Il primo provvedimento della Germania è di 450 miliardi da prestare alle imprese. Con chiarezza il tema degli aiuti di Stato non esiste più, tanto che la Francia è pronta a nazionalizzare. Idem la Spagna. Noi tentenniamo”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fideuram, una forza senza pari: da sola il 30% della raccolta del settore

Banca Mediolanum, l’ultimo omaggio a Ennio Doris

Consulenti: il decano e il maestro

NEWSLETTER
Iscriviti
X