Enasarco, Mei “Così cambieremo l’Ente”

A
A
A
Avatar di Redazione 10 Aprile 2020 | 11:13

L’emergenza Coronavirus ha fatto slittare (a data ancora da definire) le elezioni per il rinnovo dell’Assemblea di Enasarco, previste inizialmente ad aprile. I nomi dei candidati sono però già definiti e sono in pista per le loro campagne. Anasf, associazione nazionale dei consulenti abilitati all’offerta fuori sede, parteciperà alla competizione elettorale all’interno della Lista 1 “Fare Presto! e fare bene”. Per comprendere al meglio le aspettative elettorali del mondo dei professionisti dell’advisory, BLUERATING ha intervistato il consigliere di Enasarco Alfonsino Mei (nella foto), uno dei volti più rappresentativi della lista, che tra l’altro ha criticato la decisione di rinviare le elezioni.

Partiamo tracciando un bilancio di quelli che sono stati i pro e i contro dell’ultima governance di Enasarco?
Sinceramente non saprei elencare i pro dell’attuale governance. Piuttosto la gestione verticistica e autoreferenziale dell’attuale presidenza, la mancanza di strategia nel medio e lungo termine, l’assunzione di una serie di iniziative quantomeno inopportune, sono tutte circostanze che ci fanno temere per il futuro dell’ente.

La vostra lista nasce per gli agenti. Lato imprese siete schierati con Confesercenti. Quali sono le vostre ambizioni su questo fronte?
Occorre una netta inversione di tendenza per ritornare alla missione originaria di Enasarco. Ripartiamo dall’art. 2 dello statuto: la Fondazione provvede alla “tutela previdenziale obbligatoria integrativa dell’assicurazione generale obbligatoria in favore di coloro che svolgono attività di intermediazione comunque riconducibile al rapporto di agenzia”, alla “gestione dell’indennità di scioglimento del rapporto di agenzia”, nonché alla “formazione, alla qualificazione professionale, all’assistenza sociale e alla solidarietà in favore degli iscritti”. Nel tempo le funzioni istituzionali hanno lasciato il passo a logiche diverse, orientate invece in primis a garantire il sostentamento della struttura in un’ottica di autoreferenzialità. Un approccio che male si concilia con la funzione mutualistica per cui è stata istituita Enasarco. Per la prossima legislatura Confesercenti e noi proponiamo un programma finalizzato a garantire invece politiche di sostegno a favore delle aziende iscritte.

Anasf è una delle voci essenziali della lista. Qual è il vostro appello ai consulenti finanziari? Quali promesse vi sentite di fare a questa categoria?
L’attenzione dei consulenti finanziari verso Enasarco è salita decisamente negli ultimi anni. È necessario esercitare la massima tutela e controllo degli accantonamenti dei professionisti, specie in ragione del fatto che siamo tra le categorie che in assoluto versano di più. Per una struttura come Enasarco, che riscuote contributi ed eroga pensioni, sarà centrale l’ottimizzazione della gestione finanziaria e del patrimonio immobiliare, temi che si intrecciano con quelli della governance della Fondazione. Nel caso dovessimo vincere, la gestione del patrimonio immobiliare sarà effettuata prevalentemente in via indiretta, delegandola a operatori professionali in un’ottica di valorizzazione del capitale. Nel caso di nuovi investimenti, l’Ente selezionerà la controparte a cui affidare la gestione solo dopo aver analizzato scrupolosamente le caratteristiche della proposta e le modalità di conferimento delle risorse. La gestione diretta del patrimonio mobiliare presuppone un costante presidio del mercato e del portafoglio dell’Ente, al fine di monitorare e pesare efficacemente sia gli investimenti in essere che quelli in prospettiva. La Fondazione deve essere governata da chi ha le giuste professionalità e da chi conosce la storia, l’importanza e la responsabilità della nostra professione. Al centro del nostro programma ci sono le competenze: riteniamo di essere l’unica, tra le liste presenti, ad avere candidati con il know how necessario per produrre un aumento delle redditività del patrimonio dell’Ente.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Enasarco, bilancio approvato in attesa della “resa dei conti”

Guerra in Enasarco, tutte le ragioni della vittoria di FarePresto! Ecco cosa dice l’ordinanza

Consulenti: monomandatari di nome, ma non di fatto (per Enasarco)

NEWSLETTER
Iscriviti
X