Coronavirus, i bancari eroi di cui nessuno parla

A
A
A
di Redazione 14 Aprile 2020 | 10:28

Durante questo periodo di emergenza e difficoltà nazionale (oltre che chiaramente mondiale), la popolazione italiana e il mondo politico si sono stretti intorno alle figure professionali in prima linea contro il Covid-19. Tra queste però manca all’appello una categoria di lavoratori silenti che tanto ha dato e ancora da (anche in termini di vite umane) al nostro Paese ai tempi del Coronavirus. Stiamo parlando dei bancari, come ricorda un recente intervento televisivo del segretazione generale della Fabi, Lando Maria Sileoni.

“L’attività bancaria e il lavoro in banca sono un servizio pubblico essenziale al pari di tanti altri che stanno al fronte. Purtroppo, pure noi abbiamo i nostri morti fra le lavoratrici e i lavoratori degli istituti di credito. Ma pochissimi, anzi quasi nessuno, fra i politici, si è ricordato di ringraziare una categoria che sta al fronte”.

A margine di queste considerazioni, Sileoni è intervenuto anche sul nuovo Dl liquidità: “Il settore bancario italiano si aspetta entro domattina al massimo (questa mattina, ndr), il via liberà dell’Antitrust europeo al decreto liquidità per le garanzie di Stato. Entro domani (oggi, ndr) la Sace emanerà il regolamento e la convenzione con l’Abi per definire sia tempi e modalità dell’erogazione dei crediti sia importi massimi garantiti e tetti per i tassi d’interesse. Entro venerdì arriveranno le indicazioni anche dal Fondo centrale di garanzia per i crediti alle pmi da 25.000 euro a 800.000 euro, che definirà tutte le procedure informatiche che saranno poi applicate dalle banche». Lo ha detto il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, ieri sera durante la trasmissione Quarta Repubblica su Rete 4, parlando dei prestiti garantiti dallo Stato introdotti col decreto liquidità dell’8 aprile scorso. Sileoni ha poi spiegato che «da lunedì 20 probabilmente sarà possibile chiedere i prestiti fino a 25.000 euro, per quelli di importo maggiore servirà una quindicina di giorni2.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X