Banche popolari, che resistenza al Coronavirus

A
A
A
Avatar di Redazione 29 Aprile 2020 | 12:27

Una crescita dei volumi intermediati con ricadute positive sulle economie locali. Questi, in sintesi, i primi risultati registrati dalla Banche Popolari a inizio anno. In particolare, gli impieghi vivi hanno evidenziato una crescita annua del 3% e i depositi del 6%. Gli NPL diminuiscono di un ulteriore 20% anche grazie alle operazioni di cartolarizzazione realizzate con continuità negli ultimi due anni per un valore di circa 3,5 miliardi di euro.

Questi risultati positivi, malgrado un contesto economico emergenziale che negli ultimi mesi ha colpito il nostro Paese e l’economia mondiale, lasciano però concretamente aperta la porta alla possibilità di un indispensabile e robusto sostegno nella fase di ripresa che, si spera, possa avviarsi al più presto.

Per il Segretario Generale di Assopopolari, Giuseppe De Lucia Lumeno: “Prossimità e radicamento territoriale continuano ad essere essenziali per il sostegno all’economia reale e alle famiglie maggiormente esposte alla tempesta in corso. Anche e soprattutto nei momenti di crisi un sistema fatto di diversità di modelli di governance è il solo in grado di rispondere alle esigenze di un tessuto produttivo come quello italiano, complesso e fatto prevalentemente di piccole e medie imprese”.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Credit Suisse: basta nuove filiali e milioni sul digital

Sempre più digitale e tecnologia. Secondo Credit Suisse è questa la linea guida per il futuro. Il ...

Banca Generali, dove investono i clienti

Come si compone il patrimonio in gestione della società guidata da Gian Maria Mossa, secondo i dat ...

Fineco, cambio in vista alla presidenza

Presentata la lista per il consiglio di amministrazione. In lizza (con Foti come amministratore dele ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X