Enasarco, un cda che fa discutere

A
A
A
Avatar di Redazione 6 Maggio 2020 | 10:00

Nel Consiglio d’Amministrazione di Enasarco convocato per mercoledì 6 maggio, presidenza e maggioranza del CdA non ha nemmeno inserito tra i punti all’Ordine del Giorno il tema dell’aiuto agli iscritti, in grave sofferenza a causa dell’Emergenza Coronavirus: lo riteniamo inaccettabile“; lo dicono Alfonsino Mei, Luca Gaburro, Antonino Marcianò, Davide Ricci e Gianni Guido Triolo, Consiglieri d’Amministrazione della Fondazione e rappresentanti delle sigle Anasf, Confesercenti, Federagenti e Fiarc. “In un momento storico in cui agenti, consulenti e le loro famiglie versano nella peggior crisi economica e sociale della storia recente, chi governa l’Ente deve avere l’obbligo, anche morale, di perseguire formule idonee al sostegno degli iscritti; invece dobbiamo constatare ancora una volta che l’attuale maggioranza continua a vivacchiare ‘sine die’, proprio come la delibera, votata dai 10 Consiglieri della maggioranza, che ha rinviato “a data da destinarsi” le elezioni online, inizialmente previste per il 17-30 aprile; rinvio contro la cui legittimità anche i Ministeri competenti, pure alla luce del nostro ricorso, si sono espressi. Noi – dicono i Mei, Gaburro, Marcianò, Ricci e Triolo, che con le loro sigle di riferimento compongono la lista unitaria “Fare Presto!”, candidata al governo di Enasarco per il prossimo Quadriennio – anche domani, come sempre abbiamo fatto, porteremo in Consiglio la nostra proposta di prendere parte degli utili di Bilancio della Fondazione per destinarli agli iscritti, consentire l’anticipazione del FIRR su base volontaria e costituire un fondo di garanzia per favorire l’accesso al credito”. A oggi infatti “l’unica misura adottata da questa maggioranza prevede un fondo straordinario che, per questa prima tranche, è riservato a una platea molto ristretta di richiedenti: circa 2.000 persone, a fronte di oltre 25mila domande pervenute. Una misura chiaramente insufficiente e inadeguata, che richiede un intervento immediato e non “sine die”, come invece sembra nella volontà di chi governa l’Ente”, conclude la nota.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Azimut, un saluto commosso a Tardelli

Viene a mancare uno dei volti storici della rete. L'omaggio di Martini e dei colleghi. ...

Consulenti, scriveteci la vostra storia originale

La nuova iniziativa di Bluerating per dare la giusta visibilità ai professionisti più in gamba. A ...

Consulenti, Deutsche Bank FA e le due finestre sul mare

La rete dei consulenti finanziari del Gruppo Deutsche Bank annuncia l’apertura di 2 nuove sedi in ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X