Reti, dopo il Covid-19: Allianz Bank FA, le architravi del futuro

A
A
A
Andrea Giacobino di Andrea Giacobino 7 Maggio 2020 | 09:55

I big delle reti raccontano i giorni della quarantena e illustrano come cambierà la consulenza finanziaria dopo la fine dell’emergenza. Parla PAOLA PIETRAFESA amministratore delegato e direttore generale Allianz Bank Financial Advisors.

In Allianz Bank Financial Advisors abbiamo garantito la continuità operativa fin dalle prime settimane dell’emergenza, offrendo la massima vicinanza e assistenza ai clienti e ponendo assoluta attenzione alla sicurezza dei nostri dipendenti – che lavorano da remoto per la quasi totalità – nonché del personale delle filiali. Per quanto riguarda la nostra rete, sono state attuate misure di sostegno di natura finanziaria pari a 25 milioni di euro, di natura operativa attraverso la revisione immediata di tutti i processi assuntivi e liquidativi della Banca e, non meno importante, tramite un costante flusso informativo di aggiornamenti e analisi per la comprensione del contesto.

Grazie agli investimenti in innovazione tecnologica effettuati negli anni scorsi, non abbiamo subìto discontinuità; anzi, negli ultimi due mesi e mezzo abbiamo registrato un forte incremento nell’utilizzo dei processi digitali da parte della rete e dei clienti.

Fondamentale in questo difficile frangente è stato il dialogo costante tra la sede e la struttura manageriale della rete distributiva. Tutte le funzioni aziendali hanno lavorato intensamente alla rivisitazione dei processi operativi dell’azienda, nonché agli elementi basilari del nostro sistema di valutazione e di consulenza per i clienti, inducendoci a definire modelli più leggeri e agili, che rappresentano già ora le architravi per una banca rinnovata. Al contempo, abbiamo lavorato per fornire attivamente soluzioni tattiche, utili a supportare la raccolta anche nei prossimi mesi, nonché a una rivisitazione di alcuni prodotti strategici.

I nostri consulenti ci hanno ripagati di tutti questi sforzi affrontando con coraggio la situazione, operando, seppur in un contesto difficile, per sostenere gli obiettivi di raccolta -che nel primo trimestre dell’anno sono stati molto buoni- e per restare vicini ai loro clienti con una capacità relazionale e umana, oltre che professionale, che da sempre li contraddistingue, con forte senso di unione, lealtà e orgoglio di appartenenza. Con questo spirito siamo pronti ad affrontare la ripartenza, consapevoli di far parte di un grande gruppo solido, Allianz, elemento di sicurezza per noi e per i nostri clienti.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Allianz GI, un nuovo capo e due ingressi nel team sostenibilità

Raccolta, è subito bis per Fineco. IWBank di nuovo in apnea

Allianz è la scelta di Aviva, Generali in ritirata in Polonia

NEWSLETTER
Iscriviti
X