Mediobanca, la rete cresce e la raccolta sorride

A
A
A
Avatar di Redazione 7 Maggio 2020 | 12:52

Sono stati comunicati i risultati trimestrali al 31/3/2020 di Mediobanca. Il trimestre chiude con un utile netto pari a 85 milioni di euro con la performance ordinaria che riesce ad assorbire gli impatti Covid-19 (qui il bilancio completo). Tra le voci positive di questi mesi spicca la performance importante della divisione Wealth Management, capace di portare a casa 1,1 miliardi di raccolta. Vediamo i dettagli.

Per la divisione WM nel trimestre i positivi risultati raggiunti nel primo semestre (utile netto a 48,2 milioni per un ROAC del 23%, ricavi a 298,9 milioni, con impieghi a clientela per 12,6 miliardi e TFA a 63,7 miliardi), proseguiti con la stessa intensità nei primi due mesi del 2020 (le TFA a febbraio hanno superato i 64 miliardi) e i tratti distintivi del modello di business hanno consentito di assorbire la correzione dei mercati ed il blocco operativo. In particolare, hanno acquisito ancora maggiore rilevanza nel nuovo contesto:
– l’elevata digitalizzazione dei processi commerciali ed operativi: i bankers e advisor hanno mantenuto un costante contatto con la clientela intensificando la consulenza da remoto ed in alcuni casi attivando funzionalità di web and mobile collaboration, garantendo lo svolgimento dell’operatività bancaria (il 97% delle operazioni transazionali di CheBanca! sono state eseguite digitalmente);
– la sostenibilità e la trasparenza del pricing, caratterizzato da una contenuta componente di commissioni di performance, che ha limitato il calo delle commissioni nel trimestre (-14% t/t), nonostante l’andamento dei mercati finanziari;
– la prudente allocazione delle masse gestite e la presenza di prodotti assicurativi con protezione del capitale che hanno contribuito ad attenuare l’effetto negativo di mercato sugli attivi (inferiore al 10% del totale);
– la forza di attrazione e fidelizzazione della clientela Affluent e UHNWI, che ha fatto sì che non venissero registrati incrementi nei riscatti da parte della clientela Affluent e Private; nei due segmenti, infatti, la nuova raccolta del trimestre si attesta a circa 1,1 miliardi, con un buon incremento sia della liquidità (0,6 miliardi) sia delle masse gestite ed amministrate (0,5 miliardi). Gli outflow del trimestre hanno riguardato principalmente la clientela istituzionale dell’Asset Management, per gran parte indipendenti dallo scenario Covid.

Nel corso del trimestre è proseguito, seppur in rallentamento, il potenziamento della rete distributiva e dell’offerta commerciale:
– la rete ha raggiunto i 1.000 professionisti (+20 da dicembre scorso), con il reclutamento di 14 consulenti finanziari e di un gestore dedicati alla clientela Affluent e 5 bankers dedicati alla clientela Private; la rete Affluent sale a 863 professionisti (+11% da giugno scorso), di cui 454 gestori e 409 consulenti finanziari;
– l’offerta di prodotti è stata ampliata con l’introduzione di Gestioni Patrimoniali in Chebanca! dedicate alla clientela Premier, l’avvio del servizio di Advisory per la clientela della Compagnie Monegasque e il collocamento del fondo Mediobanca Active Allocation, un nuovo modo di gestione attiva e dinamica, un mix tra una strategia Multiasset direzionale e una settoriale Market Neutral (con una raccolta complessiva di 185 milioni).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banca Generali e Financial Times, molto clamore per nulla

CheBanca!, raccolta e conti immuni al virus

CheBanca!, reclutamento a doppia cifra per Marconi

Mediobanca, raccolto con i dipendenti oltre un milione contro il Covid-19

Coronavirus, un virus per le reti

Banca Mediolanum, quanti profitti con le assicurazioni

Consulenti, perché inserire la moda italiana nei portafogli

CheBanca!, la proposta per i clienti Premier si fa più ricca

Banca Generali, perché i profitti vanno a gonfie vele

Mediobanca, crescono gli utili nel semestre

CheBanca!, rete e masse continuano a crescere nel semestre

Mediobanca, Del Vecchio vede i Doris e Nagel

Doris attacca Del Vecchio

Mediobanca, nuovo collocamento di successo per il private

Mediobanca, la Procura apre un fascicolo sulla scalata di Delfin

Mediobanca sotto la lente di Consob

Mediobanca, maxi infornata di consulenti e wealth manager

Mediobanca Sgr lancia un nuovo fondo flessibile

Mediobanca, il wealth management spinge l’utile

Fusione CheBanca!-Mediolanum? Le ipotesi degli analisti

CheBanca!, le fee e gli incentivi ai consulenti

Mediobanca, arriva un nuovo fondo per la clientela Private

Mediobanca, Doris e Del Vecchio in campo

Mediobanca, Doris si schiera con Nagel

Mediobanca, Del Vecchio ne prende il 7%

Mediobanca ha Kairos nel mirino

CheBanca!, Cioè che reclutamento!

Mediobanca, tutto esaurito per il nuovo bond

Azimut, la domanda senza risposta

Fondi di investimento, nuovo fondo sul credito per Cairn e Mediobanca

CheBanca!, reclutamento senza sosta

Nove mesi in crescita per Mediobanca

Caccia grossa nel risparmio gestito

Ti può anche interessare

Copernico Sim, consulenti al top nella formazione

Si apprestano a chiudersi le aule della formazione EIP-European Investment Practitioner che hanno vi ...

Lavorare come consulente finanziario Widiba, tutto quello che c’è da sapere

Come diventare consulente finanziario? Quanto guadagna un consulente finanziario? Quali sono le cara ...

Azimut acquista 50 milioni di Azimut

Via libera del Cda di Azimut Holding a un buyback per un controvalore indicativo fino a 50 milioni ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X