Investimenti green con Banca Generali

A
A
A
Avatar di Redazione 13 Maggio 2020 | 12:11
Sviluppato con l’advisory industriale di Ambienta Sgr, il nuovo comparto Alpha Green amplia la gamma di Lux Im.

Banca Generali amplia la propria offerta di soluzioni protettive con uno strumento fortemente orientato alla sostenibilità. La banca guidata da Gian Maria Mossa ha infatti presentato Lux Im Alpha Green, il nuovo comparto dedicato alla clientela private e sviluppato con l’advisory industriale di Ambienta Sgr, la boutique guidata da Nino Tronchetti Provera che dal 2007 fa della sostenibilità il pilastro della propria analisi.

“La crisi generata dal Covid-19 ha dimostrato come i portafogli orientati a investimenti sostenibili abbiano una maggiore capacità di resilienza rispetto agli scossoni di mercato”, commenta Andrea Ragaini (nella foto), vice direttore generale di Banca Generali, che aggiunge: “per questo motivo ci siamo affidati all’esperienza di un partner come Ambienta per sviluppare una soluzione ad oggi unica sul mercato”.

Lanciato sul mercato a inizio marzo, il Lux Im Alpha Green si caratterizza per uno stile di gestione innovativo. Il comparto segue infatti un approccio absolute return che investe tra le migliori società europee i cui business sono guidati da forti trend di sostenibilità ambientale. Per realizzare questo obiettivo, il team di advisory guidato dal portfolio manager di Ambienta Fabio Pecce applica una strategia long/short molto particolare.

Le posizioni «lunghe» investono infatti in quelle aziende europee ad alto potenziale sostenibile, ovvero società solide e dalla forte impronta Esg i cui prodotti o servizi generano un impatto sull’efficienza delle risorse o sul controllo dell’inquinamento. Le posizioni corte sono invece selezionate tra società che presentano forti dubbi sull’approccio ambientale e di governance, ma anche tutto quell’universo produttivo ormai obsoleto o comunque messo a forte rischio dall’avanzata di nuovi stili sostenibili.

“Con questo comparto aggiungiamo un ulteriore tassello alla nostra gamma di Lux Im per consentire ai nostri banker di ridurre la volatilità nei portafogli e aumentare la decorrelazione dagli asset tradizionali”, commenta ancora Ragaini, che conclude: “già nelle sue prime settimane di vita, Alpha Green ha confermato la propria potenzialità sovraperformando i mercati in un contesto di forte incertezza come quello a cui abbiamo assistito. Siamo convinti che, con la ripresa delle varie asset class, il valore di questa soluzione si manifesterà con ancora maggior forza”.

Con Apha Green sale a 67 il numero di comparti disponibili in Lux Im, la sicav di Banca Generali con prodotti fortemente orientati alla sostenibilità e alla gestione del rischio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banca Generali dà benzina all’economia

Banca Generali, in arrivo 16 nuove strategie d’investimento per la rete

Banca Generali al fianco delle pmi

Ti può anche interessare

Fineco-Mediobanca è già morta

Foti smentisce in modo categorico contatti con Piazzetta Cuccia. “La nostra è una storia di cresc ...

Consulenti, aprile è il mese delle sospensioni

Ci eravamo lasciati lo scorso marzo con 4 delibere emesse dall’autorità, di cui 3 radiazioni e un ...

Consulenti, dilemmi etici per investire

Il rapporto eticamente corretto tra il consulente finanziario e il suo cliente si basa sulla regola ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X