Banca Mediolanum, i consulenti “baluardo durante l’emergenza”

A
A
A
Avatar di Redazione 19 Maggio 2020 | 11:16
Nel momento della digitalizzazione per necessità, i Family Banker hanno avuto un ruolo centrale come riferimento per la clientela.

Nel momento della digitalizzazione per necessità, il consulente finanziario è diventato ancora più fondamentale. A sostenerlo è Pierluigi Vergari, direttore service, operations & ICT di Banca Mediolanum in un’intervista rilasciata ad AziendaBanca nella quale si parlava di come l’azienda abbia affrontato l’emergenza coronavirus ricorrendo ai mezzi tecnologici. “Il Family banker, che in questo periodo poteva essere tagliato fuori”, ha detto Vergari, “ha avuto un ruolo ancora più importante: è diventato un punto di riferimento per la clientela, anche per supportarla nell’uso dei canali digitali che in aprile hanno raggiunto quota 10 milioni di accessi tra sito web, app e telefonate al Banking Center, contro i 6 milioni e mezzo del 2019. Il 75% di questi accessi riguarda unicamente la app, con utenti unici cresciuti del 20% rispetto al 2019”.

Le restrizioni del lockdown hanno accelerato una trasformazione già in corso. A tal punto che, riferisce Vergari, ad aprile il 94% delle operazioni disposte si è conclusa digitalmente. Mentre a gennaio la percentuale si fermava all’80%. Banca Mediolanum, inoltre, ha messo a disposizione alcuni strumenti per aiutare i Family Banker negli investimenti della clientela: “La nostra soluzione di punta è Copernico”, ha detto Vergari, “che permette al Family Banker di interfacciarsi con il cliente per analizzare varie possibilità di investimento in fase pre contrattuale. Una volta identificata la soluzione di investimento più adatta, il Family Banker, tramite Copernico, può inviarla automaticamente nell’area di login del cliente, avvisandolo via mail e SMS: il cliente ha 3 giorni di tempo per accedere all’area riservata, consultare l’informativa precontrattuale, e quindi confermare la proposta di investimento usando i codici segreti e la firma digitale”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banca Mediolanum-Intesa, c’è un affare in dirittura d’arrivo

Banca Mediolanum, una mano ai clienti col Superbonus

Ennio Doris, un botto da 500 milioni

Banca Mediolanum, super convention digitale

Banca Mediolanum, una consulenza da cinema

Banca Mediolanum, un ritratto a colori di Massimo Doris

Recovery Plan, la versione di Massimo Doris

Risparmio gestito, che forza Azimut e Mediolanum

Ennio Doris (Banca Mediolanum): “Fusione tra banche? Sì ma per gli altri”

Banca Mediolanum, dove ha investito la clientela

Banca Mediolanum, è il momento di Huawei

Banca Mediolanum, l’omaggio di Basiglio

Banca Mediolanum, un altro aiuto all’economia italiana

Banca Mediolanum, Doris farà rientrare i dipendenti in sede

Banca Mediolanum, la raccolta lievita con gestito e polizze

Banca Mediolanum, la raccolta mette la crisi all’angolo

Banca Mediolanum, a volte ritornano

Mediolanum potenzia la squadra dei gestori

Mediolanum, Ennio Doris svela i suoi segreti

Ennio Doris, “L’uomo che non smette di sognare”

Banca Mediolanum, la raccolta tira col gestito

Ennio Doris (Banca Mediolanum), perché la raccolta va alla grande

Raccolta: Fideuram mette tutti in fila

Banca Mediolanum, la nuova anima digitale si chiama Flowe

Pir, dal cf al risparmiatore: il pensiero di Corcos e Doris

Banca Mediolanum, fondi e gestioni a tutta birra

Doris (Mediolanum): i Pir sono strumenti benedetti

Banca Mediolanum, uno spot nuovo di pacca per i Doris

Raccolta: Fineco è super, Mediolanum la tallona

Mediolanum AM, una nuova guida per l’azionario

Mediolanum, Ennio Doris in un webinar racconta che Italia Sarà

Banca Mediolanum, dove investono i clienti

Reti, dopo le trimestrali è il momento dei confronti

NEWSLETTER
Iscriviti
X