Mossa (Banca Generali): i consulenti non devono dimostrare più nulla

A
A
A
Avatar di Hillary Di Lernia 26 Maggio 2020 | 08:35

“Io credo che il consulente finanziario non abbia più niente da dimostrare dato che il settore si è affermato come quello maggiormente in crescita negli ultimi 10 anni.”

Così ieri Gian Maria Mossa alla domanda Quali i prossimi obiettivi per la consulenza finanziaria? posta durante la diretta Instagram realizzata in collaborazione con il Sole 24Ore. Per l’amministratore delegato di Banca Generali il ruolo del consulente finanziario è in continua crescita, anche se bisognerà sempre di più puntare sia su capacità umane sia sulla qualità della consulenza, ovvero la professionalità.

Un elogio anche per il lavoro svolto durante questa crisi generata dalla pandemia da Covid-19, dove i consulenti finanziari si sono dimostrati essenziali grazie alla loro proattività di stare sempre più vicino ai propri clienti, inevitabilmente spaventati dalla complessa situazione oltre che economica, soprattutto sanitaria. Anche se si parla tanto di robo advisory e sull’utilizzo della tecnologia nel settore della consulenza, davanti a situazioni delicate le persone scelgono di affidarsi alla persona fisica, perché si necessita di quelle caratteristiche enunciate qui sopra, come la professionalità, la competenza e soprattutto l’aspetto umano, impossibile da ricevere da delle macchine.

Per quanto riguarda le prospettive per il settore bancario italiano, Mossa ha evidenziato come questo sia stato particolarmente esposto alla crisi e in questo momento è chiamato anche a svolgere un ruolo non solo economico ma anche sociale. Anche se le banche italiane sono molto più capitalizzate rispetto alla crisi del 2008, la situazione si presenta davvero molto difficile. “Tendenzialmente in questo momento lascerei stare le banche italiane e quelle europee.” ha difatti ribadito.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Nuova rete, nuova forza: le prossime sfide di Lenti (Banca Generali)

Banca Generali, applausi dalla Svizzera

Banca Generali, presente e futuro con fintech e sostenibilità

Banca Generali e Banca Mediolanum, quando i robot aiutano i consulenti

Banca Generali, sostenibilità in ascesa

Reti e borsa, ecco chi fa il pieno di Buy

Banca Generali, colpo di mercato con la top banker

Banca Generali, la raccolta suona il rock

Banca Generali, la ricetta di Mossa per smuovere i conti correnti

Banca Generali, Mossa a colloquio con PwC

Consulenti, banche reti a prezzo di saldo

Banche e reti, nel 2020 è sempre domenica

Wealth management: i top portafoglisti sono quelli di Banca Generali

Raccolta, Fideuram in testa. Allianz Bank FA al top nel gestito

Mediobanca, doppia tentazione con Banca Generali e Fineco

Banca Generali e Saxo Bank, quando fintech e trading generano un trend

Banca Generali, un nuovo certificato per la rete con SG

Banca Generali, con Donatoni sprint per l’advisory nei portafogli

Banca Generali, la consulenza sposa la sostenibilità

Parità di genere, Banca Generali batte i concorrenti

Banche reti, potenze a confronto numero per numero

Pro capite, Banca Generali in vetta, Fineco insegue

Raccolta, Fideuram Ispb in testa a luglio. Fineco regna nel gestito

Banche reti, chi è già in pista con i Pir alternativi

Banca Generali, per gli analisti è ben piazzata

Banca Generali, raccolta anti-pandemia

Banca Generali, così investono i clienti

Banca Generali e Mossa al top nei servizi finanziari

Banca Generali, con Milano nel segno dell’arte

Banca Generali, BG4Real IT ai titoli di coda

Banca Generali è la Speedy Gonzalez dei conti correnti

Banca Generali, la raccolta batte se stessa

Banca Generali: con la super rete, il bonus per i cf è già realtà

NEWSLETTER
Iscriviti
X