Banca Mediolanum, la raccolta tira col gestito

A
A
A
di Redazione 7 Luglio 2020 | 14:16
La raccolta netta totale del gruppo di Basiglio rimane positiva per 423 milioni a giugno. Buona performance del gestito

Banca Mediolanum continua a mantenere una buona performance sul fronte della raccolta netta. Il gruppo di basiglio, con una nota ufficiale, ha comunicato i risultati commerciali del mese di giugno 2020. Nel mese da poco concluso, la raccolta netta totale di gruppo ammonta a 423 milioni di euro, mentre la raccolta netta in risparmio gestito si attesta a 540 milioni.

Massimo Doris, amministratore delegato di Banca Mediolanum afferma: “Il risultato della raccolta netta totale di questo primo semestre è straordinario: con 423 milioni a giugno sono stati superati i 5 miliardi, il 146% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Questi forti flussi di raccolta rimarcano la grande fiducia che i clienti continuano a riporre in Banca Mediolanum. Mi rende estremamente orgoglioso il dato relativo al risparmio gestito, ancora una volta molto elevato con 540 milioni nel mese – oltre 2 miliardi da inizio anno, in crescita del 46% – che anche in giugno ha visto la quasi totalità della raccolta in fondi destinata ai comparti azionari. Questi risultati evidenziano in maniera emblematica il valore della consulenza dei Family Banker, che si traduce stando al fianco dei propri clienti soprattutto nelle fasi di grande complessità, con il sostegno di una strategia di investimento distintiva che ha permesso loro di cogliere le opportunità offerte dal calo dei mercati azionari con l’obiettivo di massimizzare i ritorni nel lungo periodo”. Conclude Doris: “Proseguono a ritmo sostenuto anche le altre attività commerciali, con oltre 1,3 miliardi di erogazioni alla clientela da inizio anno, in aumento dell’8%, e la raccolta di premi legati alle polizze protezione, con 59,6 milioni, +31% anno su anno”.

Di seguito, i dati di raccolta nel dettaglio.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti