Truffe, un’altra fake news sui consulenti

A
A
A
Avatar di Hillary Di Lernia 8 Luglio 2020 | 12:44

“Baiano, domiciliari per due consulenti finanziari: svuotavano i conti dei clienti moribondi”

“Napoli, family banker svuotava i conti dei clienti in fin di vita”

“Consulente finanziario ucciso nella sua auto con cinque colpi di pistola sulla collina di Torino”

E nelle ultime ore…”Tre consulenti finanziari di Latina avevano creato un sistema illecito che consentiva ai loro clienti di aggirare il pagamento delle imposte, compensandole con l’emissione di fatture per operazioni inesistenti.”

 

Notizie diverse, testate giornalistiche diverse, persone coinvolte diverse, luoghi e tempistiche diverse. Ma una cosa in comune: tutte riportano l’errore di affibbiare reati a presunti consulenti finanziari, che dopo nostri controlli nell’albo di OCF, non risultano essere tali, ma ricoprono in realtà altre professioni: dal commercialista al ragioniere, dall’assicuratore al bancario.

Questo ci fa capire due cose. Innanzitutto, forse la cosa più grave, è che spesso si riportano notizie senza fare i dovuti controlli, magari perché di fretta, magari perché non così attenti. In secondo luogo, è evidente come ci sia ancora poca conoscenza e tanta confusione sulla professione dei consulenti finanziari.

Ad esempio, notiamo ancora una volta come la denominazione usata per indicare i consulenti finanziari venga spesso confusa con i termini “promotore finanziario” ( termine sostituito dall’art. 1, comma 39, legge 28 dicembre 2015, n. 208) o addirittura “family banker”, che ricordiamo essere l’epiteto usato esclusivamente da Banca Mediolanum, e non da altri istituti in quanto termine non ufficiale per designare i consulenti.

Questa mala informazione non fa altro che screditare e gettare ombre sulla professione a discapito di tutti quei consulenti finanziari (la maggioranza) che svolgono il loro lavoro onestamente e con passione.

Questo articolo non è principalmente rivolto a voi consulenti, ma a tutte quelle realtà che con il loro lavoro possono sia encomiare che diffamare soggetti, cose e situazioni. Sbagliare è umano ma è importante prestare attenzione a ciò che si scrive e a ciò che si racconta; ricordiamoci che stiamo parlando di persone e non di nomi fatti di solo inchiostro.

 

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, il futuro passa dall’empatia e dallo storytelling

Vaccini, Enasarco replica alla polemica del consulente sui salta fila

Il consulente ex cestista e la storia di una truffa internazionale

NEWSLETTER
Iscriviti
X