Consulenti, quanta rabbia contro i manager

A
A
A
Avatar di Redazione 17 Luglio 2020 | 10:52

Lode al manager di rete? Neanche per sogno, almeno secondo alcuni consulenti finanziari. Nei giorni scorsi, Bluerating ha pubblicato un articolo a firma di Nicola Ronchetti, il quale sottolineava come durante il lockdown i manager di rete abbiano dato prova di grande valore, essendo riusciti a sostenere il lavoro dei loro consulenti pur nelle difficoltà (leggi qui l’articolo). Dai nostri lettori, tuttavia, sono arrivate alcuni commenti non proprio lusinghieri riguardo la figura del manager di rete.

Un lettore, che si firma “Un consulente”, ha scritto che queste figure professionali servono solo “a far pagare più commissioni ai clienti e a far guadagnare meno ai consulenti, quelli che ci mettono piedi, testa e faccia”.

Elena, invece, propone una lettura meno tranchant, pur avanzando alcune critiche a come sono organizzate le reti di consulenti al giorno d’oggi: “In una professione evoluta che aspira ad essere principalmente consulenziale e con una seniority avanzata”, scrive, “pensare ancora ad un modello organizzativo stile 80/90 da multilevel è non solo anacronistico ma offensivo per gli stessi consulenti”. La nostra lettrice poi affonda il colpo ancora sullo stipendio, a suo dire eccessivo, assegnato ai manager di rete: “Si parte con over che possono superare per piccoli distretti anche i 100 mila euro, per una figura le cui competenze sono alquanto fumose ed altrettanto le sue funzioni. In alcuni casi, spesso solo meri esecutori di indirizzi commerciali aziendali con lo specifico compito personale di salvaguardare rendita di posizione”.

Si è accodata alle opinioni dei colleghi anche Eugenia, la quale ha commentato: “Confermo, ai promotori non servono, succhiano solo provvigioni riducendole ai promotori. Si occupino pure del reclutamento visto che sono strapagati e lavorano poche ore al giorno”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

5 commenti

  • Avatar Piero says:

    E noto da tanto che la figura del manager di rete si CF non serve, anzi è solo un pizzo che i CF devono subire, la rabbia poi mi sembra più nei vostri confronti, che come giornalisti di settore, ancora non lo avete capito,…oppure è una provocazione

  • Avatar Un altro consulente says:

    …continua

    ..tanto a pagare è il cliente da un punto di vista economico e il consulente da quello professionale.

    In tanti vorrebbero mettere mi piace e condividere questo articolo ma hanno paura di ritorsioni dei manager, che sostituiscono in quanto a pressioni commerciali i direttori e i capo area delle filiali tradizionali. Viva la disintermediazione! Fuori i manager!

  • Avatar Paolo says:

    Buonasera.
    Pienamente d’accordo con i miei colleghi: i manager di rete sono completamente inutili. Dovrebbero essere pochi, con specifiche competenze e, stipendiati dall’ azienda.
    Paolo.

  • Avatar Vanina says:

    Assurdo il vostro articolo sul ruolo dei manager di reti!

  • Avatar Luigi says:

    A parte il ruolo vecchio stampo dei manager che fungono da capo aria vendita di prodotti, senza dare alcun valore aggiunto, ci sarebbe bisogno di un cambio di ruolo e di contratto. Mi manager devono essere dipendenti della banca, visto che fanno i loro interessi, e non devono avere portafoglio. Si evitano così conflitti di interesse e si liberano risorse per i consulenti e per i clienti. Un beneficio importante in un’epoca di forte riduzione dei margini.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, ecco il metodo per superare l’esame

Consulenti, quanti soldi con la green economy

Reti, è aperta la caccia al bancario scontento

Consulenti, in bilico tra risiko bancario e nuova concorrenza

Consulenti e truffa dei Bitcoin, cosa dire ai clienti

Consulenti, tre consigli per delegare con successo

Consulenti, lunga vita al manager di rete

Consulenti, ecco le paure dei clienti ai raggi X

Consulenti, che errori sugli indipendenti

Consulenti, lo scoglio dei finanziamenti

AAA cercasi consulente per risparmio ingente

Consulenti, le novità di Whatsapp Business possono esservi utili

Consulenti e Facebook, differenze tra profilo e pagina professionale

Consulenti e risparmio, l’antidoto contro la paura

Consulenti, cosa succede ai clienti se l’Scf viene radiata

Consulenti timidoni, tre regole per fare rete

Consulenti, la scadenza Irpef slitta al 20 luglio

Consulenti, tre consigli per trovare clienti sui social

Consulenti, 11 lezioni di finanza spicciola – Il mistero del denaro

Consulenti, un moto perpetuo per la crescita

Consulenti, così potete gestire meglio il vostro tempo

Consulenti, guadagni a doppia cifra con i fondi alternativi

Consulenti, preparatevi all’arrivo della cam-bank

Consulenti, ecco come cambieranno i tuoi clienti dopo il Covid-19

Consulenti, come preparare in anticipo i vostri contenuti di marketing

Consulenti, il cliente italiano gioca in difesa

Consulenti, cosa c’è per voi nel DL Rilancio

Consulenti, 5 consigli d’oro per fare incetta di clienti

Consulenti, ad aprile torna il bonus da 600 euro

Fideuram Ispb: exploit dell’amministrato, la trimestrale ringrazia

Consulenti, guida per usare gli hashtag a vostro favore

Consulenti, scriveteci la vostra storia originale

Consulenti e smart working, occhio ai pirati del web

Ti può anche interessare

Ubs batte il Coronavirus

L’utile nel primo trimestre della banca guidata da Ermotti balza del 40% a circa 1,6 miliardi di d ...

Terremoto in Fideuram

L’a.d. Corcos silura il condirettore generale Chiotto e La Calce a capo della Sgr: sostituiti da M ...

Consulenti, così si diventa fedeli alla mandante

Consulenti, tutte le clausole contrattuali con cui le società mandanti possono legare a sé i consu ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X