Ennio Doris (Banca Mediolanum): “Fusione tra banche? Sì ma per gli altri”

A
A
A
Avatar di Hillary Di Lernia 9 Settembre 2020 | 12:29

Nel marasma degli ultimi avvenimenti, economici, finanziari e sociali, il fondatore di Banca Mediolanum, con la sua solita pacatezza risponde ad alcune domande rivolte da Francesco Spini de La Stampa, di cui riportiamo alcuni estratti.

In merito ai piani del governo sul Recovery Fund, Ennio Doris afferma che “bisogna aspettare di vedere cosa uscirà” ma sottolinea anche che ritiene una contraddizione il fatto di voler rilanciare l’economia senza tagliare le tasse. “Perfino negli Stati Uniti i membri della Fed pensano che sia necessario abbassare le imposte. Sono lo strumento di politica economica più efficace ed efficiente, si stimolano i consumi dei consumatori e gli investimenti delle imprese”, aggiunge sottolineando come sia necessario che ciò venga fatto nel più breve tempo possibile.

Per quanto riguarda il futuro dell’economia, il fondatore della banca di Basiglio sostiene che “nel 2021 ci sarà il rimbalzo, anche se il recupero vero arriverà nel 2022. L’economia è collassata ma la Borsa no. La Borsa non riflette mai le situazione dell’economia del momento, ma le aspettative per il futuro. Le obbligazioni sono diventate meno appetibili in termini di rendimento. Per questo le azioni hanno tenuto. Io consiglio sempre di investire gradualmente nei momenti di crisi, diversificando. La penso come Warren Buffett: non chiedetemi come andrà la Borsa tra un anno ma di certo tra dieci, vent’anni sarà più in alto di oggi.”

Ovviamente non poteva mancare la domanda sulle fusioni tra banche: “E’ inevitabile, la tecnologia ha cambiato il settore. Per noi il problema non si pone: siamo nati senza sportelli, perché guardando ciò che accade negli Usa avevamo capito che tutto sarebbe mutato.”

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Risparmio gestito, che forza Azimut e Mediolanum

Banca Mediolanum, dove ha investito la clientela

Banca Mediolanum, è il momento di Huawei

Banca Mediolanum, l’omaggio di Basiglio

Banca Mediolanum, un altro aiuto all’economia italiana

Banca Mediolanum, Doris farà rientrare i dipendenti in sede

Banca Mediolanum, la raccolta lievita con gestito e polizze

Banca Mediolanum, la raccolta mette la crisi all’angolo

Banca Mediolanum, a volte ritornano

Mediolanum potenzia la squadra dei gestori

Mediolanum, Ennio Doris svela i suoi segreti

Ennio Doris, “L’uomo che non smette di sognare”

Banca Mediolanum, la raccolta tira col gestito

Ennio Doris (Banca Mediolanum), perché la raccolta va alla grande

Raccolta: Fideuram mette tutti in fila

Banca Mediolanum, la nuova anima digitale si chiama Flowe

Pir, dal cf al risparmiatore: il pensiero di Corcos e Doris

Banca Mediolanum, fondi e gestioni a tutta birra

Doris (Mediolanum): i Pir sono strumenti benedetti

Banca Mediolanum, uno spot nuovo di pacca per i Doris

Raccolta: Fineco è super, Mediolanum la tallona

Mediolanum AM, una nuova guida per l’azionario

Mediolanum, Ennio Doris in un webinar racconta che Italia Sarà

Banca Mediolanum, i consulenti “baluardo durante l’emergenza”

Banca Mediolanum, dove investono i clienti

Reti, dopo le trimestrali è il momento dei confronti

Consulenti, ecco i fondi delle reti che possono aiutare l’Italia

Banca Mediolanum, raccolta sprint e l’utile resiste

Raccolta: Fineco è brillante, ma Mediolanum batte tutti

Banca Mediolanum, i compensi ai Family Banker

Il coronavirus non spaventa Doris

Banca Mediolanum, Doris non molla e rilancia

Mediolanum, i consigli di Doris al premier Conte

NEWSLETTER
Iscriviti
X