Consulenti, i millennials non vi sostituiscono con i robot

A
A
A
Avatar di Hillary Di Lernia 16 Settembre 2020 | 12:01
Una ricerca di Hearts e Wallets, società di analisi statunitense, afferma che il 50% dei millenials più “wealth” fa uso di servizi di robo advisory, ma nel 60% dei casi si affidano anche ad un consulente finanziario.

Si dice che i millennials siano i nativi dell’era digitale e questo aspetto si evince anche nel rapporto con i servizi finanziari. Secondo una recente ricerca di Hearts e Wallets, società con sede  New York di dati e analisi specializzata nel modo in cui i consumatori risparmiano, investono e cercano consulenza finanziaria, il 50% dei millenials con più di 500$k fa uso di servizi di robo advisory. Ma nonostante siano più propensi ad utilizzare la consulenza digitale, non la utilizzano per sostituire completamente la consulenza umana: il 60% infatti ha dichiarato di affidarsi ad un consulente finanziario. La maggior parte sta quindi considerando l’idea di una miscela tra consulenza umana e digitale.

Analizzando più a fondo l’output della ricerca emerge che i robo advisor, come era immaginabile, sono più popolari tra gli investitori più giovani rispetto ai clienti più anziani. La metà dei millennial con almeno $ 500.000 utilizza un robo advisor. Se si considerano gli investitori di Gen X e Baby Boomer nella stessa fascia di ricchezza, la cifra scende rispettivamente al 18% e al 5%.

Ancora qualche difficoltà con i consumatori meno abbienti, anche tra le giovani generazioni. Solo il 22% dei millennial con un patrimonio investibile compreso tra $ 50.000 e $ 500.000 utilizza un robo advisor. Solo il 10% dei millennial con meno di $ 50.000 usa un robo. Nel complesso, solo l’8% delle famiglie statunitensi dispone di denaro gestito da un robo advisor. Gli investitori meno esperti tendono a non essere sicuri di avere un robo advisor, con il 10% degli investitori “molto inesperti” che riferiscono di non sapere se hanno denaro investito in un portafoglio automatizzato.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, opportunità e rischi dei primi 100 giorni di Biden

Consulenti, dove investono e cosa vogliono i Family Office

Consulenti, c’è un metodo per gestire meglio il vostro tempo

NEWSLETTER
Iscriviti
X