Banca Generali, con Donatoni sprint per l’advisory nei portafogli

A
A
A
di Redazione 21 Settembre 2020 | 11:43

Cresce la consulenza evoluta di Banca Generali a quasi 5 miliardi e mezzo nell’ultimo mese e si rafforza il contributo dell’Advisory finanziaria nell’analisi dei portafogli. Entra infatti nel vivo il supporto di una figura d’esperienza come Massimo Donatoni che supporta i manager di rete e i private banker della banca guidata da Mossa con la responsabilità proprio alle attività di advisory negli investimenti. Dopo un lunga carriera in Ubs come responsabile prima della divisione “Ultra High Net Worth Individual” (UHNWI) e poi in Azimut come come Head of Advisory e investimenti, Head of Wealth Management e dove ha ricoperto anche il  ruolo di Co-Amministratore Delegato, Donatoni si inserisce in Banca Generali con l’obiettivo di avvicinare ai consulenti e ai clienti il contributo dai servizi di wealth management e le attività di ricerca e studi dal team di advisory finanziaria guidato da Generoso Perrotta.

57enne veronese, Donatoni dialoga a stretto contatto col Vice Dg Marco Bernardi che guida tutta la struttura di rete. Il suo ingresso contribuisce a rendere ancor più solida la struttura manageriale attiva sul territorio e a sviluppare ulteriormente il servizio di consulenza evoluta che sta riscontrando sempre maggior successo tra la clientela. Un percorso di crescita che vede in Donatoni un ulteriore elemento di forza al quale si aggiungono l’ampliamento delle soluzioni di investimenti e degli strumenti digitali.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, come è bello lavorare in Banca Generali

Banca Generali, Mossa “benedice” la blockchain

Banca Generali, miglior settembre di sempre

NEWSLETTER
Iscriviti
X