Capobianco, Liccardo e non solo: tutti gli uomini di Iase

A
A
A
Avatar di Redazione 22 Settembre 2020 | 12:18

IASE, International Association for Sustainable Economy, compie i suoi primi passi. Il 15 settembre si è tenuto il primo Board of Directors Meeting dell’associazione, cui hanno preso parte i rappresentanti dei Paesi membri della neonata Associazione.

In seguito al Board Meeting, il Consiglio Direttivo di IASE Italy, ovvero l’Organo deputato all’implementazione ed allo sviluppo degli obiettivi dell’Associazione sul territorio italiano, si è riunito sotto la presidenza di Mario Ambrosi.

I Consiglieri, individuati tra i soci fondatori dell’Associazione italiana, sono:

  • Rita Gian Franca Azara
  • Joe Capobianco
  • Federico Diomeda
  • Luciano Liccardo
  • Davide Siri

Il Consiglio Direttivo collaborerà a stretto contatto con il Presidente e con i vertici dell’Associazione Internazionale per raggiungere gli obiettivi che IASE si è posta al momento della sua fondazione, in primis la certificazione delle competenze in campo ESG (Environment, Social, Governance), che stanno assumendo crescente rilevanza per la nostra società oggi e nel prossimo futuro.

In particolare, i primi mesi di operatività vedranno IASE Italy fortemente impegnata nell’organizzazione e nel lancio delle prime sessioni d’esame per l’acquisizione delle due certificazioni che compongono il programma formativo di IASE: ISB (International Sustainable Business) destinata a tutti i settori e ISF (International Sustainable Finance) rivolta ai professionisti del settore finanziario.

Il Presidente di IASE Italy, Mario Ambrosi, ha dichiarato: “Siamo una squadra forte e motivata che si è posta fin da subito obiettivi ambiziosi e la nostra fiducia sta marciando verso una direzione condivisa da molti. Stiamo infatti raccogliendo un grande apprezzamento da parte del mercato; un significativo numero di interlocutori che si sono dichiarati interessati ad approfondire i dettagli dell’operatività dell’Associazione e molti professionisti si sono detti interessati a partecipare ai percorsi di certificazione, non appena saranno pronti”.

Ambrosi ha quindi aggiunto: “Nel corso del 2020 le sfide generate dal Covid-19 sono state molteplici e in questo contesto le tematiche ESG hanno assunto una rilevanza maggiore rispetto al passato in tutto il mondo. L’esperienza dei componenti del Consiglio risulterà fondamentale per consolidare la struttura di questo nuovo e ambizioso progetto di formazione. Vogliamo migliorare gli standard professionali sui temi ESG per garantire uno sviluppo economico più sostenibile per il nostro Paese e, insieme a IASE International, essere di supporto a quello del pianeta”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

NEWSLETTER
Iscriviti
X