Consulenti, ottobre è il mese per farvi conoscere

A
A
A
Avatar di Redazione 1 Ottobre 2020 | 09:58
Beatrice Cicala è assistente virtuale e fondatrice di Assistant LAB. Svolge attività di consulenza, organizzazione, social media marketing per consulenti finanziari con l’obiettivo di concretizzare i loro progetti di business. Da sempre attiva nella promozione del ruolo dell’assistente del consulente finanziario come business partner. Oggi spiega ai lettori di Bluerating perché il mese dell’educazione finanziaria è una chance irripetibile per mostrare il proprio valore come professionista

Articolo a cura di Beatrice Cicala

Come sfruttare al meglio ottobre, il mese dedicato all’educazione finanziaria? Quello di quest’anno, come sapete, è il terzo appuntamento nel quale si svolgono iniziative ed eventi, gratuiti e di qualità, senza fini commerciali, per accrescere le conoscenze di base sui temi assicurativi, previdenziali e di gestione e programmazione delle risorse finanziarie personali e familiari. Conoscenze indispensabili per la serenità del presente e del futuro.

Una leva straordinaria per il consulente finanziario, per farsi conoscere e per invitare le persone a seguirlo magari sui canali social, attirando potenziale nuova clientela. Come dice sempre un manager che stimo molto, la fiducia si guadagna a gocce e si perde a litri.

La sensibilizzazione all’affidarsi a un Consulente Finanziario deve essere supportata da contenuti utili all’educazione del risparmiatore, da seminari finanziari digitali o in presenza e da una sincera preoccupazione verso il nostro interlocutore. Se mi seguite, sapete molto bene che non c’è alcuna campagna commerciale di successo su un pubblico freddo.

Ottobre può essere per voi un’ottima occasione per iniziare una comunicazione semplice, proprio raccontando giorno per giorno, in cosa consiste la vostra professione e spiegare a un pubblico ampio, quello che solitamente si cerca di spiegare al cliente durante gli appuntamenti.

Ottobre potrebbe essere la vostra occasione per crearvi un pubblico e di fare degli esperimenti sulla vostra capacità di far passare un messaggio, che in questo caso, non deve avere fini commerciali ma educativi per l’appunto. Senza la pressione della vendita e della scrittura per vendere, dovreste riuscire a produrre dei contenuti che davvero mostrano il vostro valore e la vostra professionalità.

Ci sono mille motivazioni per le quali affidarsi a un consulente finanziario: inizia a farle presenti, ricordando che al centro della tua comunicazione ci deve essere sempre il tuo potenziale cliente e deve esserci sempre il valore aggiunto che tu porti, risolvendo un problema concreto a queste persone.

Un’idea potrebbe essere quella di scegliere il tema a te più caro, come la previdenza ad esempio. E scrivere solo di quello, per tutto il mese. Così facendo, riuscirai sia a testare la tua capacità di comunicazione e l’interesse del pubblico, sia la possibilità di diventare uno specialista in una materia specifica iniziando così a differenziarti da tutti i tuoi colleghi, perlomeno nella comunicazione all’esterno.

Un altro punto molto importante è ricordarsi di quanto il livello di Educazione Finanziaria in Italia sia molto basso, purtroppo. Scrivi in modo semplice: non utilizzare gergo tecnico e non parlare di massimi sistemi. E non pensare di essere troppo banale: non lo sei, anzi. I risparmiatori là fuori sono diffidenti proprio perché non capiscono di cosa parliamo e preferiscono tenere il loro denaro sul conto corrente. Se vuoi scrivere di previdenza, inizia a spiegare proprio cosa s’intende per previdenza, in cosa consiste e su quali reali problemi delle persone impatta.

Le persone per comprare si devono tassativamente fidare di te: questa è un’occasione da non perdere.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Reti, ecco chi ha salvato il patrimonio (e chi no) durante la crisi sanitaria

Consulenti e grandi portafogli, storie di insolita normalità

Bluerating Awards 2020, tutti i premiati categoria per categoria

Doris (B.Mediolanum): 60mila euro per risvegliare i Pir

Consulenti, i consigli d’oro per scrivere sui social

Consulenti, come e perchè curare immagine e reputazione

Consulenti: basta chiacchere, ora serve un contratto nazionale

Consulenti, tra attivo e passivo ecco cosa e quando conviene

Consulenti, ecco le migliori e le peggiori asset class del 2020

Consulenti, dove si può scovare il valore sull’obbligazionario

Consulenti, quanto risparmio sprecato (e quante perdite nascoste)

Consulenti, i segreti per rimanere sempre al top

Consulenti, ecco il metodo per superare l’esame

Consulenti, quanti soldi con la green economy

Reti, è aperta la caccia al bancario scontento

Consulenti, in bilico tra risiko bancario e nuova concorrenza

Consulenti, quanta rabbia contro i manager

Consulenti e truffa dei Bitcoin, cosa dire ai clienti

Consulenti, tre consigli per delegare con successo

Consulenti, lunga vita al manager di rete

Consulenti, ecco le paure dei clienti ai raggi X

Consulenti, che errori sugli indipendenti

Consulenti, lo scoglio dei finanziamenti

AAA cercasi consulente per risparmio ingente

Consulenti, le novità di Whatsapp Business possono esservi utili

Consulenti e Facebook, differenze tra profilo e pagina professionale

Consulenti e risparmio, l’antidoto contro la paura

Consulenti, cosa succede ai clienti se l’Scf viene radiata

Consulenti timidoni, tre regole per fare rete

Consulenti, la scadenza Irpef slitta al 20 luglio

Consulenti, tre consigli per trovare clienti sui social

Consulenti, 11 lezioni di finanza spicciola – Il mistero del denaro

Consulenti, un moto perpetuo per la crescita

NEWSLETTER
Iscriviti
X