Banche e reti, nel 2020 è sempre domenica

A
A
A
Avatar di Redazione 5 Ottobre 2020 | 10:38
In un 2020 d’incertezze, confortano i dati di raccolta: nei primi 8 mesi, il dato netta ha già quasi raggiunto o superato quello del 2019.

In un mondo contraddistinto dall’incertezza più totale, una delle poche certezze è rappresentata dalle banche reti. Come riporta un articolo di MF Milano Finanza, guardando alle raccolte nette delle principali reti italiane si nota che il totale del periodo gennaio-agosto 2020 ha già quasi raggiunto o superato quello dell’intero 2019. Per Banca Mediolanum, ad esempio, la raccolta è già migliore di quella totale dello scorso anno di 1,7 miliardi di euro.

Il trend, però, non è una novità ed è in atto dal 2008 fino al primo trimestre del 2020. Tra le realtà che maggiormente si sono distinte nella crescita, nel periodo di tempo preso in considerazione, c’è senza dubbio Banca Generali: +464% delle masse gestite (ora a quota 63,3 miliardi) e una crescita media annua stimata da Goldman Sachs pari al +6% entro il 2020. Svettano anche altre realtà, come Azimut (+205% delle masse, 39 miliardi), Mediolanum (+198%, 70,9 miliardi) e FinecoBank (+173%, 65,8 miliardi). Anche Fideuram è cresciuta molto, + 84%, ed è la prima assoluta per masse gestite a quota 111,6 miliardi di euro.

A soffiare nelle vele dell’industria ci sono diversi fattori: passaggio della ricchezza verso soluzioni di risparmio gestito, aumento dei prodotti, attività di recruiting. E per il futuro, scrive MF che cita lo studio di Goldman Sachs, la crescita dipenderà in massima parte dalla relazione tra consulenti finanziari e clientela.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fineco, doppietta di ingressi da Azimut e Allianz Bank

Banche-reti, anche per Bank of America hanno l’oro in bocca

Banche-reti, Goldman Sachs vede un futuro di profitti

NEWSLETTER
Iscriviti
X