Fineco, svolta smart per i pagamenti

A
A
A
Avatar di Redazione 13 Ottobre 2020 | 10:43

SvoltaI clienti FinecoBank da oggi possono attivare sulla propria app il nuovo servizio Fineco Pay, che permette di inviare e richiedere denaro ai propri contatti senza conoscerne le coordinate bancarie. E’ sufficiente un numero di cellulare per inviare fino a un massimo di 250 euro al giorno o per richiedere denaro, gratuitamente e con la sicurezza garantita dalla piattaforma digitale Fineco. Una volta sincronizzata la rubrica telefonica con Fineco Pay, è sufficiente selezionare il contatto al quale inviare la somma di denaro desiderata. Il sistema riconosce automaticamente se il destinatario ha attivato Fineco Pay o meno: nel primo caso, l’accredito sul conto beneficiario sarà immediato e gratuito. Altrimenti, sarà possibile condividere (es. tramite WhatsApp o Sms) un link di pagamento personalizzato con il quale il destinatario potrà inserire in sicurezza l’Iban del conto su cui desidera accreditare la somma. Con un meccanismo analogo, Fineco Pay permette inoltre di richiedere denaro ai propri contatti, sempre a zero spese. Il servizio Fineco Pay è basato su tecnologia proprietaria della Banca e tutte le transazioni beneficiano degli elevati standard di sicurezza garantiti dalla piattaforma Fineco. Infatti, come tutti gli altri principali servizi della banca, anche Fineco Pay è stato sviluppato internamente per garantire massima affidabilità del prodotto, personalizzazione della user experience ed elevatissimi standard di sicurezza. Romualdo Guidi, Responsabile Prodotti e Servizi FinecoBank “Semplificare il più possibile i servizi bancari da sempre fa parte del Dna di Fineco. Con questa novità ampliamo ulteriormente la già ricca offerta di servizi transazionali dando ai nostri clienti la possibilità di effettuare scambi di denaro su una piattaforma sicura e nativa digitale. Fineco Pay conferma la costante attenzione di Fineco alle innovazioni tecnologiche che semplificano la vita degli utenti, inserite in un’offerta integrata di servizi di banking, credito, investimento e brokerage”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Step, una “Community” per i consulenti finanziari (e non solo)

Fineco sopra la vetta dei 6 miliardi

Fineco AM, un fondo si rinnova

Banche reti, potenze a confronto numero per numero

Fineco, un certificato in esclusiva dall’accoppiata SocGen e Banor Sim

Reti e gestori: che cuccagna la performance fee

Dossier piccoli portafoglisti: la versione di Fineco

Da Fineco a Mediolanum, chi c’è tra le best banks di Forbes

Fineco, la raccolta non perde un colpo

Fineco, un semestre al massimo insieme alla rete

Perfomance fee, Azimut e il colpaccio di giugno 

Reti e remunerazione, promossi e bocciati per BlackRock

Fineco, raccolta a gonfie vele

Anasf, inizia l’era di Luigi Conte

Fineco AM, performance fee? No, grazie

Raccolta: Fideuram mette tutti in fila

Fineco, un certificato per attrarre nuovi investimenti

Fineco è la regina delle lepri a Piazza Affari

Fineco e Azimut, le reti più scalabili

Reti e consulenti, dopo la fase 1 è arrivato il momento delle pagelle

Fineco, cinque nuovi volti per la rete

Fineco, la raccolta si conferma forte sul gestito

Fineco, un nuovo fondo per l’asset management

Fineco, ora la previdenza diventa digitale

Lettera di un consulente: ama il tuo sogno se pur ti tormenta

Reti, dopo le trimestrali è il momento dei confronti

Reti, dopo il Covid-19: Fineco, un cambio di paradigma

Lettera di un consulente: giovani, non dovete mai mollare

Fineco, quanto è buona la raccolta fatta in casa

Foti (Fineco): italiani, gestite meglio i vostri soldi

Strumenti finanziari, quando il gestito incontra la finanza comportamentale

Foti annuncia raccolta e trimestrale importanti, aspettando il dividendo in autunno

Raccolta: Fineco è brillante, ma Mediolanum batte tutti

NEWSLETTER
Iscriviti
X