Banca Mediolanum-Intesa, c’è un affare in dirittura d’arrivo

A
A
A
Avatar di Redazione 21 Ottobre 2020 | 08:30
Il gruppo guidato da Massimo Doris sarebbe prossimo alla cessione della sua quota in Sia a Ca’ de Sass per 50 milioni di euro.

Un potenziale affare da 50 milioni di euro per Banca Mediolanum. Tanto incasserebbe l’istituto guidato dalla famiglia Doris in seguito alla cessione della sua quota del 2,85% in Sia, nota società che eroga tecnologie per il mondo bancario e finanziario. A rivelare l’indiscrezione è stata l’agenzia Reuters, secondo la quale il gruppo di Basiglio sarebbe vicino a vendere la sua fetta di Sia, ritenuta non strategica, a Intesa Sanpaolo. 

Se Mediolanum vendesse la sua quota alla banca del ceo Carlo Messina, Intesa potrebbe controllare circa il 7% in Nexi-Sia post fusione. Dopo lunghi mesi di trattative, infatti, Nexi e Sia hanno annunciato un accordo a inizio ottobre che prevede la fusione delle due società con la nascita di un gruppo dei pagamenti europeo da 1,8 miliardi di ricavi. 

Intesa, nell’ambito di un affare concluso lo scorso dicembre, era diventata azionista di Nexi con il 9,9% della società di pagamenti.

 

 

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mediolanum, al centro l’immaginazione

Banca Mediolanum, Doris a raffica su Pir e Mediobanca

Banca Mediolanum, un trimestre top per la raccolta

NEWSLETTER
Iscriviti
X