Consulenti, corso online su antiriciclaggio e finanziamento del terrorismo

A
A
A
Avatar di Daniele Tortoriello 28 Ottobre 2020 | 10:11

Il progetto INformAZIONE di BFC Media, costituito da sette nuovi format didattici online targati BFC Education, si occupa dell’ideazione, creazione, sviluppo e distribuzione di progetti educativi e didattici evoluti multipiattaforma.

La regolamentazione concernente la prevenzione dell’utilizzo del sistema finanziario a scopo di riciclaggio dei proventi di attività criminose e di finanziamento del terrorismo, dettata dal decreto legislativo n. 231/2007, è di particolare importanza per tutti gli operatori del sistema finanziario, compresi i consulenti finanziari, poiché il mancato rispetto degli obblighi previsti prevede l’applicazioni di pesanti sanzioni, sia penali sia amministrative.

La normativa riguarda moltissime società e professionisti, i cosiddetti soggetti obbligati individuati dall’art. 3 del decreto, e in particolare gli intermediari bancari e finanziari, tra i quali sono elencati anche i consulenti finanziari autonomi e le società di consulenza finanziaria. Da rilevare che i consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede non sono considerati intermediari ma rientrano nella definizione di “personale”: i dipendenti e coloro che comunque operano sulla base di rapporti che ne determinano l’inserimento nell’organizzazione del soggetto obbligato, anche in forma diversa dal rapporto di lavoro subordinato.

Gli obblighi non riguardano solo gli intermediari ma anche altre categorie di soggetti che veicolando somme in denaro, potenzialmente potrebbero essere coinvolte in attività illecite. Si hanno ad esempio: altri operatori finanziari (tra cui, i mediatori creditizi, gli agenti in attività finanziaria i soggetti che esercitano professionalmente l’attività cambio valuta; professionisti, (tra cui, i soggetti iscritti nell’albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili e nell’albo dei consulenti del lavoro, i notai e gli avvocati quando compiono certe operazioni, i revisori legali e le società).

Per una descrizione completa dei soggetti obbligati si veda l’articolo di approfondimento su BlueAcademy.

Il rispetto dei obblighi di legge impone ai soggetti obbligati di valutare le operazioni che stanno eseguendo per conto di un cliente ed effettuare la cosiddetta adeguata verifica della clientela. Qualora siano ravvisate delle irregolarità o si ha semplicemente il sospetto scatta il dovere per i soggetti obbligati di effettuare le dovute segnalazione.

BlueAcademy propone un corso di formazione online su Prevenzione dell’utilizzo del sistema finanziario a scopo di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo. Aggiornamenti e approfondimenti, al fine di aiutare quanti sottoposti alla disciplina a non commettere illeciti o peggio reati.

Il corso prevede l’approfondimento dei seguenti argomenti:

  • Riciclaggio, finanziamento del terrorismo e autoriciclaggio
  • Adeguata verifica della clientela
  • Segnalazione di operazione sospetta – SOS
  • Limiti all’uso del contante e dei titoli al portatore
  • Sanzioni
  • Faq – Frequently asked questions

Durata stimata: 5 ore

Crediti EFA = 5 modalità A

Quota di partecipazione = € 75,00 + iva 22% (€ 91,50)

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Faro dell’antiriciclaggio sui private banker

Antiriciclaggio, conto alla rovescia per il corso Assogestioni

Antiriciclaggio, come evitare le trappole

NEWSLETTER
Iscriviti
X