Consulenza e risparmio gestito, bisogna riparare il danno

A
A
A
Andrea Giacobino di Andrea Giacobino 17 Novembre 2020 | 10:22

Securing your tomorow, today – The future of financial services” è un recente, interessante report di PwC che spiega come rimediare al danno che il Covid-19 ha causato all’economia reale e, per estensione, al sistema finanziario, e che sta solo iniziando a manifestarsi in vari modi. Un danno che richiederà scelte coraggiose dei vertici per riparare i bilanci delle istituzioni finanziarie e la loro reputazione. Quali dovrebbero essere gli strumenti da usare?

Prepararsi per operazioni di ristrutturazione
Le aziende post-pandemia dovranno decidere il percorso migliore per ristrutturare se stesse e i loro portafogli. La maggior parte delle istituzioni ha visto i propri talenti e il proprio know-how riguardo alle ristrutturazioni ritirarsi o spostarsi in altre aree. Nell’ultimo decennio c’è stata poca necessità di queste competenze, ma le aziende del settore dovrebbero ora, invece, dare priorità alla ricostruzione di questa “memoria muscolare”.

Aumentare la percentuale di ricavi fee based
Uno dei modi più veloci per risanare i bilanci è diventare più efficienti in termini di capitale aumentando il mix di entrate basate su commissioni rispetto a entrate ad alta intensità di capitale. Questo sforzo dovrebbe comportare una crescita sia organica sia per via esterna.

Accelerare le attività di “costruzione della fiducia”
Occorre considerare come utilizzare la crisi Covid-19 per promuovere lo sforzo di ricreare un clima di fiducia con la comunità circostante, le autorità di regolamentazione e gli azionisti. Questi sforzi includono un aumento dell’impegno nelle azioni di beneficenza e di servizio ai debitori, agli investitori e agli assicurati, con una narrazione coerente ed efficace.

Creare nuova capacità di business
La storia mostra che i tempi di crisi sono anche momenti di grande opportunità per guidare nuovi business e migliorare la quota di mercato se si hanno le capacità finanziarie, di risorse umane e di gestione per capitalizzarli. Occorre creare queste tipologie di capacità come obiettivo aziendale esplicito in tutte le tue attività messe in campo. Per esempio, i wealth manager possono cercare di colmare il gap di protezione che esiste sul mercato combinando prodotti tradizionali e innovativi.

Riconfigurare il business e la piattaforma operativa
Insieme alle attività di ristrutturazione e ripensamento, molte istituzioni di servizi finanziari dovranno riconfigurare il business e la piattaforma operativa, apportando in alcuni casi profondi cambiamenti per avere successo in futuro. A dire il vero, anche i cambiamenti dopo l’ultima crisi finanziaria globale sono stati profondi, poiché il settore ha dovuto affrontare un aumento dei costi normativi vendendo asset, riducendo la forza lavoro, aumentando l’offshoring e intraprendendo molte altre azioni importanti. La crisi del Covid-19 sta solo accelerando le tendenze ben avviate in ogni settore e fa emergere quanto lavoro resta da fare.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Copernico Sim, un decano della consulenza per la squadra del Lazio

Consulente, un lavoro da consigliare al proprio figlio

Consulenza, i commercialisti sono pronti in pista

Banca Generali, medaglia d’oro come miglior rete di consulenti

Consulenza da padre a figlio, un passaggio complicato

Elio Conti Nibali e quei ricordi dell’ufficio

Consulenza finanziaria, sostenibilità solo di facciata

Consulenza e coronavirus, un sondaggio svela come ci stiamo comportando

Consulenza e trasparenza dei costi, le osservazioni di Federpromm

Il Paese dove il consulente è nudo

Banca Generali, il migliore anno di sempre

Consulenti, Mifid 3 sarà solo una toppa

Consulenza, come sarà il wealt management nel 2025

Poste Italiane, consulenza ad ampio raggio

Consulenza e certificati al FeeOnly di Verona

Credem, destinazione innovazione

Consulenza e illiquidi, tra rivoluzione e rischi

Consulenza, l’industria tiene ma senza più i fasti

Il contributo della consulenza all’educazione finanziaria degli investitori

Consulenza fiscale, Mediolanum spiega gli Indici Sintetici di Affidabilità

Private banking in Italia, ecco quanto vale e chi comanda

Le truffe dei consulenti, viste dal fee only

Consulenza e trasparenza costi: per ora è un mezzo flop

Consulenza, l’esercito dei potenziali clienti esclusi

Rendiconti Mifid 2, è il turno di IWBank

Credem: Euromobiliare Advisory Sim rinnova gli investimenti

Allianz Bank FA, quando Mifid 2 fa rima con crescita

Consulenza d’estate, manuale di sopravvivenza

IWBank, give me five

I giovani hanno fame di consulenza

La consulenza è un gioco di squadra

Nuovi Pir, Doris boccia il governo

Mediolanum svela l’antidoto contro il male del fai-da-te

NEWSLETTER
Iscriviti
X