Banca Mediolanum, dove hanno investito i clienti nell’anno del Covid-19

A
A
A
di Andrea Telara 18 Novembre 2020 | 11:30
Raccolta più che raddoppiata in 9 mesi con grande forza del risparmio amministrato e delle polizze Unit Linked. Un’analisi sui dati dell’ultima trimestrale

Oltre 5,1 miliardi di euro. E’ la raccolta netta realizzata in Italia da Banca Mediolanum nei primi 9 mesi del 2020, nell’anno difficilissimo della pandemia. Nonostante l’emergenza sanitaria e il lockdown, il gruppo guidato da Massimo Doris è riuscito a realizzare flussi netti più che raddoppiati rispetto ai 2,1 miliardi di euro dello stesso periodo del 2019. Come sempre, gli ultimi dati trimestrali da poco pubblicati (clicca qui per leggere la notizia), riportano anche nel dettaglio le categorie di prodotti in cui hanno investito i clienti. Nello specifico, oltre 2,6 miliardi di euro di raccolta si sono concentrati nel risparmio amministrato (cioè in conti e conti-titoli), in attesa di vedere quale direzione prenderanno i mercati. Poi altri 2,15 miliardi sono finiti nel risparmio gestito, con fondi e polizze che hanno fatto la parte del leone nei flussi. In particolare, 604,4 milioni sono stati investiti nei fondi di fondi della categoria Best Brands, 368,4 milioni in fondi della linea Challenge, mentre 202 milioni circa sono finiti in fondi di terzi. Molto alta l’incidenza della raccolta delle polizze Unit Linked. Da gennaio a fine settembre, i clienti di Banca Mediolanum hanno destinato quasi 920 milioni a fondi inclusi nella polizza Unit Linked MyLife mentre 465,9 milioni sono stati investiti in fondi legati ad altre polizze Unit Linked.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X