IWBank PI, su LinkedIn un’ipotesi curiosa sul futuro

A
A
A
Avatar di Redazione 20 Novembre 2020 | 10:31

Pubblichiamo di seguito il contenuto di un post su LinkedIn a firma del procuratore di private banker e recruiter Antonio Mazzone, che si concentra su un possibile (a detta dello stesso Mazzone) scenario per il futuro di IWBank PI, da poco entrata nell’universo del gruppo Fideuram Ispb.

Siamo sicuri che è stato già deciso tutto?

Io non ne sono così sicuro e alcune “veline” che mi sono state recapitate ieri sera, rafforzano i miei sospetti.

Il gruppo Intesa nel risparmio gestito assomiglia sempre più al gruppo VW Audi nel settore automobilistico.

Tanti marchi ( siamo già a 4) che coprono tutti i targets di mercato.

Ma come in Germania da alcune settimane si rafforzano le indiscrezioni su una possibile sfoltita di aziende ( vedi Ducati e Lamborghini) mediante quotazione sul mercato o cessione a terzi, io credo che anche ai piani alti di Intesa, si stia ragionando in questi termini (nonostante le smentite ufficiali) in ottica 2021-2022

Del resto un potenziale partner, c’è già ed è NeXI il colosso Fintech dei pagamenti digitali.

Nel 2019 ha rilevato le attività di acquiring di Intesa, e ieri è stata fatta una offerta anche per le attività di UBI che non sono finite in BPER.

Perché allora, non deperimetrare dal gruppo Intesa, completamente il ramo di azienda di Iwbank cedendolo proprio a NeXI?

Questo porterebbe alla creazione di una nuova e vera ” human Digital Bank” con la potenza di fuoco necessaria per mettere in difficoltà i due concorrenti diretti come Fineco e CheBanca.

Stiamo a vedere.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Intesa Sanpaolo, banca dell’anno in Italia e non solo

Banche, non sempre la fusione fa figo

Bancari, quella gabbia chiamata passato

Banca Generali, Ansa incontra Mossa

Banche, il 30% dei dipendenti non serve più

Fineco, una proposta digitale da leccarsi i baffi

Bim, un incubo anche in Borsa

Banche, arriva la cura Gualtieri

Consulente, da quando c’è il Covid vali di più

Mps, i fondi affilano le armi

Credem, un impegno per i diritti umani

Asset allocation, per le banche il rischio è stabile

Fineco, i magnifici 7 per il nord-est

Bnl Bnp Paribas LB, incetta di new entry dalle “rivali”

Widiba, due progetti per crescere a Milano

Consulenti: banche e mercati in crisi, cosa è differente questa volta

Intesa Sanpaolo, il nuovo modo di fare banca dopo il Covid

Credem e Cassa di Risparmio di Cento, la fusione è realtà

CheBanca!, alla filiale solo su appuntamento

Banche, il Covid farà qualche vittima

Widiba, un decano della consulenza rafforza la squadra abruzzese

Banche, la filiale non tira

Widiba, gli uffici cambiano faccia

Conti correnti, gli italiani si innamorano dell’online banking

Banche, rivoluzione digitale

Banche, Illimity ora è una Star

Banche, la mattanza delle filiali

Banche, ancora troppe poche donne ai vertici

Banche, ecco la top ten dell’Europa occidentale

Banche, condannati tre istituti dell’agrigentino

Banche, i big uniti in un’app

Banca Generali, la raccolta batte se stessa

Banca Generali, il “colpaccio” Lenti si presenta

NEWSLETTER
Iscriviti
X