Consulente, meglio se sei certificato

A
A
A
di Hillary Di Lernia 25 Novembre 2020 | 12:48

“Più crescono le esigenze, più si sente il bisogno di affidarsi a professionisti qualificati”. Queste le parole di Marco Deroma, presidente di Efpa Italia, che a Repubblica esprime la sua convinzione circa l’importanza di avere consulenti finanziari preparati e certificati.

“La volatilità a cui abbiamo assistito ha inciso molto infatti sulla psicologia dei risparmiatori. In particolare in questo periodo, in cui i timori di una perdita economica si sono sommati alle incertezze legate all’emergenza sanitaria, è aumentata la sensibilità dei risparmiatori alla volatilità del mercato e con essa il rischio di prendere decisioni non ottimali. Per questo è importante avere accanto un professionista in grado di comprendere i turbamenti e di fornire consigli informati e competenti su come affrontare situazioni di difficoltà”.

Negli ultimi anni tante sono state le evoluzioni nel settore della consulenza finanziaria. Oggi i professionisti del risparmio gestito sono chiamati ad esercitare un vero e proprio servizio di consulenza olistica, a 360° e non più solo ad allocare i prodotti. E per questo motivo è necessario che i consulenti finanziari sviluppino sempre nuove skills per adattarsi alla sempre più complessità del mercato.

La crisi indotta dal Coronavirus ha avuto un forte impatto sull’andamento dei mercati e nello stesso tempo ha inciso molto sulla psicologia dei risparmiatori, i quali sono diventati molto più sensibili alla volatilità del mercato e con essa il rischio di prendere decisioni non ottimali. Questa è la ragione per cui tra i professionisti sembra essere in crescita il ricorso a certificazioni ad hoc capaci di attestare il proprio livello di competenza. Sarà la decisione giusta?

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X