Consulenti, se il vostro cliente fosse stato Maradona

A
A
A
di Redazione 1 Dicembre 2020 | 11:22

C’è chi parla di 275 milioni di dollari, chi invece di una cifra più probabile compresa tra i 75 e i 100 milioni di euro. Sarebbe questo il patrimonio stimato di Diego Armando Maradona a qualche giorno dalla sua morte.

Al momento del decesso, come riporta MF, il Pibe de oro aveva in essere contratti con il club Gimnasia La Plata, che allenava prima dei gravi problemi di salute, con le società di videogiochi EA Sports e Konami e con il brand di abbigliamento Puma. Un patrimonio, quello di Maradona, che è stato diversificato con investimenti consistenti in immobili, automobili e gioielli.

Nel dettaglio, come riporta il sito Calcio e Finanza, ecco gli impieghi:

Immobili: Maradona possedeva due proprietà a Villa Devoto, quartiere residenziale della capitale argentina, un’altra situata a Puerto Madero nel pieno centro della città; la casa di Bella Vista dove ha vissuto con la fidanzata Rocío Oliva, oltre a una casa a Nordelta (in provincia di Buenos Aires), dove attualmente vivono le sue sorelle. La casa di Campo de Roca, a Brandsen, e quella di Villa Nueva, a Tigre (dove è mancato) erano invece in affitto.

Automobili: Maradona possedeva inoltre diverse auto di alto livello: quattro acquistate in Argentina e due rimaste a Dubai (una Rolls Royce Ghost da 300.000 euro e una BMW i8 da 145.000 euro). Aveva inoltre un Hunta Overcomer (un carrarmato anfibio), con carrozzeria in vetroresina, donatogli durante il suo soggiorno in Bielorussia, dove era presidente onorario della Dynamo Brest.

Gioielli: Sempre durante la sua esperienza in Bielorussia, Maradona aveva ricevuto anche un anello di diamanti da 300.000 euro, che ha utilizzato in varie occasioni durante il suo periodo come dt del Gimnasia. Un prezioso che fa parte della sua impressionante collezione di gioielli.

Scelte di investimento molto “reali” e poco “finanziarie”, seguite da una probabile mancata attenzione al tema della pianificazione successoria (e proprio sull’eredità si sono scatenate non poche polemiche).

E voi, cari consulenti, se foste stati il riferimento professionale di Maradona, quale consigli finanziari gli avreste dato? Come giudicate le scelte patrimoniali fatte? Scrivetelo, come sempre, nei commenti.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X