Consulenti, chi trova una donna trova un tesoro

A
A
A
Avatar di Redazione 16 Dicembre 2020 | 10:48

Attente al risparmio, pronte all’investimento ma legate anche ai bisogni di chi sta loro intorno. Questi alcuni dei motivi per cui i consulenti finanziari dovrebbero porre maggiore attenzione alla clientela femminile.

Lo studio “There’s an App for That: Goal-Setting and Saving in the FinTech Era” –  condotto da University of Melbourne e Georgetown University in collaborazione con Gimme5 – ha analizzato in forma anonima il comportamento dei 47.643 clienti Gimme5 e ha dimostrato non solo che la definizione di obiettivi rappresenta una reale spinta all’azione e che strumenti digitali con funzionalità specifiche possano aiutare l’individuo nel suo proposito, ma anche che le donne hanno una maggiore propensione al raggiungimento del traguardo prefissato.

L’indagine svela una rinnovata attenzione al risparmio da parte del sesso femminile, che rappresentano oggi il 21% degli utenti attivi sull’App e sono in continua crescita (+22% nell’ultimo anno). Le donne sembrano essere inoltre più propense al risparmio rispetto agli uomini (in media accumulano il 15% in più) e più efficienti nel raggiungere l’obiettivo che si sono prefissate, con una più alta percentuale del raggiungimento del traguardo (circa il 5%).

Il cluster femminile più alto tra i clienti Gimme5 (oltre il 50%) è rappresentato dalle donne in età tra i 40-60 anni. Nel confronto con l’altro sesso sono invece le donne più giovani (18-24 anni) a dimostrare una più alta propensione al risparmio rispetto ai coetanei: pur rappresentando solo il 13% degli utenti, apportano il 27% del patrimonio risparmiato.

Dall’analisi delle categorie dei loro obiettivi emerge uno “spirito avventuriero”: al primo posto, infatti, ci sono i viaggi (33%). Risultano essere più propense degli uomini a risparmiare per la casa (4,9% contro 2,6%), l’educazione (2,6% contro 1,7%) e per il matrimonio (2,2% contro 1,3%). In generale, sono più propense a prefiggersi obiettivi di maggiore importo e a non demordere: anche se ci mettono più tempo, raggiungono l’obiettivo.

Quando si tratta di risparmiare, le donne sono orientate al futuro, ma non pensano solo a sé stesse: già a 33 anni risparmiano per le “Persone care”, laddove gli uomini iniziano a farlo solo a 42; inoltre, l’obiettivo “Progetti per sé” viene fissato dal 9,8% delle donne, contro il 14,7% degli uomini.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

ITForum Online Week: il nuovo mondo della consulenza finanziaria indipendente

Consulenza indipendente, un sogno sulle orme di Jeff Bezos

Consulenza finanziaria, la pericolosa ascesa degli abusivi

NEWSLETTER
Iscriviti
X