Bpm, pensione in anticipo per 1.500 e taglio da 300 filiali

A
A
A
Avatar di Redazione 30 Dicembre 2020 | 15:16
Raggiunto l’accordo con le organizzazioni sindacali. Per favorire il ricambio generazionale saranno assunti 750 giovani

Anche Banco Bpm pensa a diminuire organico e filiali. Come riporta una nota ufficiale diffusa dalla banca, nella tarda serata di ieri l’istituto e le Organizzazioni Sindacali aziendali hanno sottoscritto l’intesa per l’accompagnamento alla pensione di 1.500, su base volontaria, anche attraverso il ricorso alle prestazioni straordinarie del fondo di solidarietà, favorendo il ricambio generazionale e l’occupazione giovanile con 750 assunzioni da effettuare nel periodo 2021-2023.

Tale intesa – prosegue la nota – consente altresì un’agevole gestione della razionalizzazione della rete commerciale, che prevede la chiusura di 300 filiali nel corso del primo semestre del 2021. Inoltre, al fine di assicurare un livello di servizio ai nostri clienti qualitativamente sempre più elevato, e aumentare ulteriormente le competenze professionali delle donne e degli uomini di Banco BPM, nell’ambito di tali intese, sono state definite ulteriori previsioni che evidenziano la centralità della formazione nel mutato scenario di riferimento. Da ultimo, si è confermato l’impianto normativo di secondo livello nonché gli strumenti che favoriscono la conciliazione dei tempi di vita e lavoro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, Banco Bpm ultima nel rating di 70 banche europee

Ftse Mib, quota 24.000 non è una chimera. Cinque big cap sotto la lente

Ftse Mib, prossima fermata a quota 24.000. I titoli sotto la lente

NEWSLETTER
Iscriviti
X