Consulenti, come non cedere alle tentazioni commerciali

A
A
A
di Redazione 31 Dicembre 2020 | 12:40

articolo a cura di Maria Grazia Rinaldi

La maggior parte delle religioni considera la generosità una grande virtù, motivo per cui ci spingono a coltivare questo valore. La Bibbia, per esempio, ci ricorda che c’è  più  felicità nel dare che nel ricevere. Quando doniamo, non è importante quanto o cosa doniamo, ma il modo in cui lo facciamo. Ci sono persone che donano anche poco, ma donano con tutto il cuore senza aspettarsi nulla in cambio.  Il modo in cui doniamo racconta i sentimenti con cui stiamo compiendo il gesto.

Tutto dipende dalle intenzioni con cui doniamo: se doni per donare o per aspettarti qualcosa in cambio. La generosità assume un grande valore quando ci dimentichiamo del gesto compiuto.  Le persone veramente generose sono  quelle che donano spontaneamente, e spesso donano qualcosa di davvero prezioso per loro, come per esempio il proprio tempo.

Quando doniamo qualcosa a una altra persona si attivano i centri del piacere e della ricompensa nel nostro cervello,  si accendono come se  fossimo noi a ricevere  quel dono. Nel momento in cui siamo generosi produciamo molte endorfine e ossitocina. Quando doniamo qualcosa, chi riceve il dono sente di contraccambiare in qualche modo il gesto, pertanto così facendo, si crea inevitabilmente una catena di amore. Un singolo atto di gentilezza  spesso ispira molti altri atti di generosità. Si crea un circolo virtuoso di sentimenti  positivi. Quante volte nel fare dei regali, al solo pensiero di rendere felice qualcuno, abbiamo provato noi per primi una grande gioia? La sola idea ci ha emozionati. La generosità, insomma, ci porta ad essere dei costruttori di felicità.

Quanto più saremo generosi, tanto più riusciremo a costruire un percorso di benessere con tutti, compresi i nostri clienti, che non potranno mai dimenticare come noi li abbiamo fatti sentire. Quando condividiamo con il cliente il nostro tempo, le nostre competenze, le nostre qualità umane e non lo facciamo per vendere  ma per condividere, stiamo creando con lui un’ esperienza indimenticabile. Doniamo durante la trattativa tutto ciò che è in nostro potere dare, nessuna informazione dovrà essere trattenuta perché il nostro obiettivo diventa la felicità e la voglia di creare un’esperienza unica e irripetibile nel cliente. Bisogna diventare dei “costruttori di felicità “.

La vendita è solo una mera conseguenza di una buona intenzione: quella di creare valore. Apprezziamo le persone generose, perché  è bello avere a che fare con chi ha un cuore altruista. Quando incontreremo un cliente senza pensare di dover vendere a ogni costo, ai suoi occhi appariremo rilassati e senza ansia da prestazione. Lui diventerà consapevole che noi siamo lì per soddisfare una sua richiesta esplicita o implicita. Essere generosi con il cliente significa, mettere lui al primo posto. Quando siamo sganciati dagli obiettivi e dalle pressioni commerciali, riusciamo a essere più generosi. Dovremmo dimenticarci, in quel lasso di tempo in cui siamo con il cliente, che abbiamo degli obiettivi da raggiungere e dei manager a cui dover dare conto.  Quando siamo spinti principalmente dalla voglia di condividere valori, la chiusura di un contratto sarà una mera conseguenza.

Una vita vissuta sotto la morsa dei numeri da raggiungere, è una modalità di lavoro che non conduce a nulla se non alla frustrazione e al conflitto, tra ciò che siamo e vorremo fare e ciò che pensiamo invece di essere costretti a realizzare. Siamo nati per entrare in relazione con l’altro e quando ci apriamo sinceramente, ci connettiamo. Una persona generosa è più felice perché si nutre costantemente di emozioni positive. È davvero felice quando aiuta l’altro, quando contribuisce  alla crescita personale e professionale di una persona.  Siamo nati da una persona, per questo non possiamo prescindere dagli altri. Ricordiamoci sempre che donare si fa con il cuore, altrimenti come dice Seneca: “Ciò che è dato con orgoglio e ostentazione dipende più dall’ambizione che dalla generosità.”

LEGGI ANCHE: CONSULENTI, VI SVELO LA CHIAVE PER LA FELICITA’

LEGGI ANCHE: CONSULENTI, QUANTO COSTA DIRE UNA BUGIA

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, ecco il volto di chi vi sta mentendo

NEWSLETTER
Iscriviti
X