Consulenti, fare marketing in 7 mosse

A
A
A
Avatar di Redazione 5 Gennaio 2021 | 09:32
Beatrice Cicala è assistente virtuale e fondatrice di Assistant LAB. Svolge attività di consulenza, organizzazione, social media marketing per consulenti finanziari con l’obiettivo di concretizzare i loro progetti di business. Da sempre attiva nella promozione del ruolo dell’assistente del consulente finanziario come business partner. Oggi spiega ai lettori di Bluerating come attirare a sé le persone con un uso strategico dei messaggi sui social.

Articolo a cura di Beatrice Cicala.

Marketing: da dove si comincia? È la domanda ricorrente in cui mi imbatto ogni volta che parlo con un consulente finanziario. I mezzi a disposizione sono in teoria molti, dai social network all’email marketing, dai video su YouTube al broadcast su WhatsApp, solo per citare qualche esempio. Poi, però, il risultato di chi ne fa uso per il proprio personal branding sono assai modesti, provocando tra i professionisti non poca frustrazione per l’aver provato a fare cose nuove, impiegando soldi e tempo, senza alla fine ottenere alcunché. In realtà, servirebbe almeno un percorso, per prepararsi all’utilizzo di questi strumenti e serve almeno un anno di lavoro sistematico per ottenere un vero risultato. Gli step da seguire sono sempre gli stessi e solo mantenendo questa rotta sarai certo di non sbagliare.

1) Individua il tuo target È il punto più difficile ma, caro consulente, è la soluzione a tutti i tuoi problemi. Purtroppo rivolgersi a tutti non è una strategia efficace nel marketing. Puoi continuare a farlo con le tue relazioni personali, ma sappi che non è come sembra. Se ti concentrassi ad analizzare veramente le caratteristiche delle persone che diventano tuo cliente, scopriresti chi compone il tuo pubblico-target.
2) Definisci le strategie Capisci? È tutto collegato. Non sono gli strumenti a fare la differenza. Apro un blog per scrivere o apro un canale YouTube e creo dei contenutivideo? Non è questo, quello che ti devi chiedere. Devi studiare il tuo target a 360 gradi. Quali sono i suoi problemi? Quali sono le sfide che affronta oggi? Come si informa? Cosa legge? Dove puoi intercettarlo? Cosa fa nel tempo libero? Chi sono i suoi personaggi di riferimento che potresti intervistare?
3) Decidi la tua piattaforma Non puoi essere ovunque, tanto meno fin da subito. Non sei pronto, non sei del mestiere. Inizia dalla migliore piattaforma per te, trova il giusto compromesso tra quello che puoi gestire in termini di tempo e impegno e inizia da quella.
4) Prepara il tuo piano editoriale In base al target e alla piattaforma scelta, devi preparare anticipatamente i tuoi contenuti. Sappi (e da questo non si scampa) che la costanza nella presenza e nella comunicazione è fondamentale per ottenere il risultato. Per questo devi sapere anticipatamente che cosa andrai a scrivere e quando lo pubblicherai. Questo non è un lavoro che puoi fare in emergenza.
5) Portare traffico Non puoi fermarti agli step precedenti, anche se so che ti sembrerà già di aver fatto una rivoluzione. Purtroppo la battaglia inizia ora: dovrai coinvolgere tutte le persone che incontrerai a seguirti sulla tua nuova pagina/blog/ canale. Vicino alla firma dell’email o in fondo ai broadcast di WhatsApp, dovrai per esempio mettere un link che consente di seguirti sui tuoi canali. Quella piattaforma ora è una sorta di tuo negozio e tu ora dovrai fare in modo di portarci le persone dentro.
6) Fai il punto della situazione È molto importante monitorare quello che stai facendo. Non saltare questo passaggio, non rimandarlo, non procrastinare. È una cosa seria. Non importa il risultato, importa monitorare l’attività e capire se hai bisogno di aiuto, se è il caso di rivedere la strategia. Non procedere bendato. Controlla la tua piattaforma: c’è traffico? Sei letto? Sei visto? E chi ti vede, è in target? E ancora domandati: quanto ho pubblicato? Ho spazio per pubblicare qualcosa in più?
7) Aggiungi una nuova attività Ora che hai preso dimestichezza devi accelerare. È il momento di aggiungere una piattaforma o un’attività di email marketing, per esempio. Tutte le persone che hai incontrato online, devono essere nutrite di contenuti. Oppure, se sei partito con altri canali come una newsletter, è tempo di aumentare la visibilità grazie ai social network.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Reti, come è bello lavorare in Fineco

Consulenti, il più grande rischio del 2021

Consulente fee only, ecco i requisiti e i documenti per l’iscrizione all’Albo

NEWSLETTER
Iscriviti
X