Deutsche Bank dà il benservito a Trump

A
A
A
di Hillary Di Lernia 13 Gennaio 2021 | 11:17

E dopo le piattaforme social, ora anche il mondo finanziario si rivolta contro Donald Trump. In particolare, secondo alcune indiscrezioni riportate dal New York Times, Deutsche Bank ha deciso di troncare i rapporti con il Presidente uscente. La decisione sarebbe stata presa in seguito alle responsabilità morali di Trump nell’assalto del Campidoglio. In realtà, già lo scorso novembre alcune fonti interne alla banca avevano dichiarato che si sarebbe preso in considerazione di interrompere tutti i rapporti con la Trump Organization, con la quale sono in essere circa 340 milioni di crediti, poiché stanchi della pubblicità negativa derivante dai legami con il tycoon.

Ad oggi però Deutsche Bank, Trump Organization e l’ufficio stampa della Casa Bianca non hanno ancora risposto ufficialmente alla richiesta di chiarimenti da parte del quotidiano newyorkese ma qualche giorno fa Christiana Riley, direttrice delle operazioni statunitensi di Deutsche Bank, in un post su LinkedIn si è esposta condannando quanto successo la scorsa settimana a Capitol Hill: “Siamo orgogliosi della nostra Costituzione e sosteniamo coloro che cercano di sostenerla per garantire che la volontà del popolo sia sostenuta e che abbia luogo una transizione pacifica del potere”.

Diciamo che sono diversi i fattori che fanno propendere verso una conferma della decisione da parte della banca tedesca.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Deutsche Bank ritira un report scottante in Germania

DB, Parazzini: il futuro passa per Draghi e l’Europa

Deutsche Bank, ingaggio nel Private Banking

NEWSLETTER
Iscriviti
X