Consulente fee only, ecco i requisiti e i documenti per l’iscrizione all’Albo

A
A
A
di Redazione 25 Gennaio 2021 | 11:21

Vi riportiamo di seguito un utile approfondimento tratto dalla pagina personale LinkedIn di Luca Mainò, membro del board di Nafop (associazione nazionale dei consulenti autonomi), dedicato a chi desidera intraprendere la professione di consulente finanziario nel mondo fee only.

Da ormai quasi vent’anni la consulenza indipendente era sbarcata in Italia. I professionisti e le società di consulenza FeeOnly, riuniti all’interno della storica associazione NAFOP dal 2005, si erano dati da anni delle regole ferree adottando come “verbo” il regolamento Consob 17.130, una serie di adempimenti mai applicati, data l’assenza di un Albo di categoria.

Non è stato fornito nessun testo alternativo per questa immagine

Nel 2007, la prima direttiva Mifid aveva elevato la consulenza a “servizio di investimento” ma nel Belpaese si cercò addirittura di riservarla solo alle banche!

Per un interessante approfondimento, invito alla lettura del nostro libro “Guida del Sole 24 Ore alla consulenza indipendente” dove spiego cosa avvenne nel periodo di recepimento della Direttiva con qualche succoso retroscena. 

Insomma, dobbiamo attendere fino alla fine del 2018 per assistere finalmente allo sblocco dell’accesso alla professione. Fino a quel momento, e a partire dal 2007, nessun nuovo soggetto era potuto diventare consulente indipendente o creare la propria società, con un evidente enorme danno per investitori e famiglie italiane. Abbiamo dovuto attendere la seconda Mifid per il riconoscimento istituzionale della nostra figura professionale. 

Non è stato fornito nessun testo alternativo per questa immagine

Nell’estate del 2018 inizia l’attività istruttoria per le iscrizioni, con esonero dalla prova valutativa, dei consulenti indipendenti “storici” e delle loro società.

Oggi chiunque possegga i requisiti può presentare la domanda di iscrizione alle nuove sezioni dell’Albo dedicate ai consulenti autonomi e alle società di consulenza finanziaria. 

Con il team di esperti e legali che abbiamo a disposizione siamo riusciti ad aiutare, nella preparazione dei documenti per l’albo, oltre l’80% degli attuali iscritti che sono più di 300 professionisti e quasi una cinquantina di società. 

I requisiti per l’iscrizione all’Albo OCF

Non è stato fornito nessun testo alternativo per questa immagine

Una particolare attenzione è indispensabile per la redazione della “Relazione sul programma di attività e la struttura organizzativa” che rappresenta il cuore della domanda ad OCF. Contiene infatti tutta una serie di informazioni necessarie a illustrare ai funzionari dell’Organismo di vigilanza come si intende svolgere l’attività.

La polizza RC Professionale

Non è stato fornito nessun testo alternativo per questa immagine

E’ prevista anche la sottoscrizione di una polizza RC Professionale con caratteristiche specifiche che NAFOP ed AssoSCF hanno negoziato per i professionisti e le SCF italiane.

Relazione sul programma di attività e la struttura organizzativa

Informazioni sulla consulenza e sulla struttura

  • Contenuti del servizio del servizio di consulenza
  • Target clientela potenziale e distribuzione geografica dell’attività
  • Modalità di svolgimento del servizio
  • Attività promozionali e pubblicitarie Personale
  • Attività esternalizzate 

Informazioni sulle procedure

  • Processo di selezione della congrua gamma di strumenti finanziari
  • Raccolta di informazioni sugli strumenti finanziari
  • Obblighi informativi alla clientela o potenziale clientela
  • Raccolta di informazioni della clientela o potenziale clientela
  • Classificazione della clientela
  • Valutazione di adeguatezza
  • Rendicontazione alla clientela
  • Politiche e pratiche retributive interne
  • Politiche sui conflitti di interesse
  • Registrazione delle operazioni
  • Obbligo di riservatezza
  • Antiriciclaggio

Business plan 

  • Informazioni sui piani previsionali dei primi tre anni di attività

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, cinque anni per prepararsi alla rivoluzione

Fideuram Ispb, ecco il piano per il 2022

Consulenti, in arrivo anche in Italia il programma Vanguard 360

NEWSLETTER
Iscriviti
X