Giuliani: rischio Argentina per l’Italia

A
A
A
di Andrea Giacobino 1 Febbraio 2021 | 08:04
Il numero uno di Azimut: serve un governo solido e una squadra di kamikaze generosi per misure anche impopolari. Altrimenti….

“Serve un esecutivo solido, fatto di personalità che non hanno nulla da perdere nell’agone politico, che accettano il ruolo per l’esclusivo bene del Paese”. Pietro Giuliani (nella foto), presidente di Azimut Holding, interviene nel delicato momento politico italiano in un’intervista pubblicata su “Il Messaggero” di oggi. Giuliani si auspica che queste personalità del futuro esecutivo siano “una sorta di kamikaze generosi in grado di varare misure anche impopolari. Di certo non si può perdere altro tempo”, altrimenti “c’è un 70% di possibilità di fare la fine dell’Argentina, in un avvitamento così pericoloso a cui non voglio pensare”.

Per il numero uno di Azimut, che critica le misure fin qui adottate bollandole come “assistenziali” e “scelte demagogiche” quali il reddito di cittadinanza, “serve un gruppo di persone che faccia cambiare passo al Paese”, “occorre una scossa per evitare la progressiva deindustrializzazione italiana, approfittando dei fondi europei e della voglia di riscatto di tanti imprenditori e cittadini”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azimut, un asso da Credit Suisse per la rete

Azimut, quando la gestione abbraccia i virtual assets

Azimut, una mano alla crescita aziendale

NEWSLETTER
Iscriviti
X