Consulenti, il marketing deve essere un investimento consapevole

A
A
A
di Redazione 5 Febbraio 2021 | 09:16
Beatrice Cicala è assistente virtuale e fondatrice di Assistant LAB. Svolge attività di consulenza, organizzazione, social media marketing per consulenti finanziari con l’obiettivo di concretizzare i loro progetti di business. Da sempre attiva nella promozione del ruolo dell’assistente del consulente finanziario come business partner. Oggi spiega ai lettori di Bluerating perché è bene affidarsi solo ai professionisti nella costruzione della propria strategia di marketing.

Articolo a cura di Beatrice Cicala

Anche il consulente finanziario deve essere un cliente consapevole. Oggi vorrei fare una riflessione con voi per aiutarvi a scegliere al meglio i professionisti con i quali collaborare per aumentare le performance del vostro business. L’avrai detta anche tu la frase “investire consapevolmente” al tuo cliente, almeno una volta, vero? Avere un cliente consapevole è importante perché le persone che affidano a te i loro risparmi devono essere consci della strategia, di dove stanno allocando il denaro e per quale motivo.

Sappi che la stessa cosa vale per te. Anche tu devi essere un cliente consapevole e devi farti spiegare per filo e per segno che cosa succede se decidi di fare A, B e C ogni volta che decidi di investire un euro in marketing per migliorare il tuo business.

Marketing – Social Media – Canale YouTube – Podcast – Interviste – Pubblicità – Sito Web – Newsletter. E’ tutto bellissimo, sì. Io stessa utilizzo diversi strumenti e sono promotrice di tutti questi nuovi [neanche più tanto] sistemi di promozione, comunicazione e di personal branding. Ma devi fare tanta attenzione.

Se in altri settori queste strategie sono già state adottate da diverso tempo, nel settore della consulenza finanziaria, il boom è relativo a qualche anno e con l’esponenziale crescita e utilizzo di queste strategie, sono cresciuti in modo esponenziale società e professionisti che si improvvisano esperti di Marketing per il consulente finanziario. Persone che probabilmente con un consulente finanziario vero, per la propria posizione personale, non ci ha neanche mai parlato, a vedere i lavori realizzati.

Il mio ruolo di assistente professionista consiste, nella maggior parte dei casi, nell’ “aprire il cofano della tua auto”, fare una diagnosi di tutte le attività fatte, rimettere ordine e ricominciare a lavorare seguendo un processo. Di che cosa mi sono accorta? Troppo spesso trovo lavori fatti per niente, soldi spesi per niente.

L’unica colpa che avete è quella di esservi affidati a persone, ad occhi chiusi, spesso invogliati da promesse di lead generation, pioggia di appuntamenti o chissà quale autorevolezza sul mercato.

Vi faccio degli esempi per vedere se è successo anche a voi:

  • Siti Web fatti e completamente abbandonati a loro stessi. Cattedrali nel deserto.
  • Funnel Marketing che non ha portato un fico secco di lead.
  • Interviste ad una Radio che alla fine non è quella che pensavi il giorno che ti ha [insistentemente] contattato.

Entriamo nel dettaglio di queste attività:

  • Sito Web: da solo è completamente inutile. Aprire un sito web significa avere ben chiaro il motivo [innanzitutto] per il quale si vuole avere, chi è il potenziale cliente che vogliamo venga a visitarlo, essere pronti a riempirlo di contenuti utili e di valore per il tuo potenziale cliente, che cosa vogliamo che lui faccia dopo essere stato sul tuo sito e come vuoi portare traffico al tuo sito. Senza questo processo, che va a fatto a monte, il tuo sito web è probabilmente da rifare o completamente inutile. E chi fa siti web [per davvero] questo lo sa molto bene.
  • Funnel Marketing/Marketing Automation: una delle materie più complesse da gestire.

Qui è ancora più difficile impostare il lavoro, ancora più difficile di creare un sito web che funzioni. In questo caso, dovremmo costruire una serie di azioni e contenuti che porta il potenziale cliente a mettersi in contatto con noi. Va studiato quindi tutto il processo mentale che vogliamo far fare all’utente per convincerlo a chiamarci, in modo automatico. Sulla carta, una cosa fantastica. Nella pratica, molto complesso e roba per pochi professionisti. Se parti da zero (non ci sei sui social, non hai un network/community, non sei autorevole sul web) lascia perdere: devi fare altre cose prima. Se sei già abbastanza autorevole sul web, allora verifica bene a chi affidarti e preparati ad un investimento di un certo tipo.

  • Interviste a fantomatiche Radio: qui davvero devi respirare prima di fare qualsiasi azione.
    Ti dirò una cosa brutta: è improbabile che una radio nazionale, famosa e autorevole, chiami te per un’intervista. E’ molto più probabile che (se lavori bene con il marketing e la comunicazione) tu possa essere contattato da una radio locale o regionale.
    Eppure molti di voi hanno accettato di farsi intervistare da persone non autorevoli e con zero pubblico potenziale per voi, attratti da un nome ingannevole, in cambio del video (a pagamento) dell’intervista. Questo genere di attività nuoce gravemente alla tua reputazione.
    Vuoi fare un video per raccontare che cosa fai e come lo fai? Chiama un video maker, prepara un bel testo e registra. Il risultato sarà sorprendente ed è in questo modo, che crei la tua autorevolezza. Non facendoti intervistare da dei ladri di polli. Ops.

E’ davvero importante che tu sia consapevole che affermarsi come professionisti, sul mercato, è un processo di lungo periodo, fatto di costante lavoro ed investimento in risorse, in collaboratori, in tempo e dedizione. Niente fatto 1 volta porta risultato. Le cose fatte 1 volta portano a niente, ad aver speso soldi per niente. E diffida di chi ti propone soluzioni perché non esistono. Né soluzioni, né formule, né ricette.

Affidati a chi ti propone un processo, affidati a chi te lo dice subito che serve tempo e risorse, affidati a chi ti dice di mettere delle solide basi prima di iniziare a fare delle attività. Affidati a chi ti dice che forse è troppo presto e che non sei pronto per iniziare quel tipo di attività.

E affidati magari a chi ha ben chiaro il Business del consulente finanziario.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, niente contratti a mezzo servizio

Consulenti, nuova edizione corso di preparazione alla prova OCF

Last call, corso di preparazione all’esame per consulenti finanziari

NEWSLETTER
Iscriviti
X