Banca Mediolanum, un cedolone da dieci e lode

A
A
A
Marcello Astorri di Marcello Astorri 15 Febbraio 2021 | 10:47
Secondo le stime di Bloomberg, riportate da MF Milano Finanza, l’istituto guidato da Massimo Doris staccherà un dividendo con un dividend yield del 10,24 per cento.

Il 2021 sarà l’anno del ritorno dei dividendi. Tra le banche-reti quotate più di una ha pubblicato bilanci solidi, prospettando ai propri azionisti il pagamento di una cedola succosa. In questo senso, quella che ha il dividend yield più alto è Banca Mediolanum, con la banca guidata da Massimo Doris pronta a staccare un dividendo di 0,78 euro per azione nel corso del 2021 e un rendimento elaborato da Bloomberg del 10,24%. Tra gli istituti bancari, a Piazza Affari meglio di lei farà solamente Banca Ifis con un dividend yield stimato del 10,85% (1,1 euro per azione).

Lo riporta un’articolo di MF Milano Finanza del 13 febbraio, che approfondisce i dividendi che verranno staccati da banche e gestori italiani quotati. Scorrendo la lista delle altre realtà italiane del risparmio gestito, troviamo in seconda posizione, per dividend yield atteso, Azimut Holding con un 4,99% e una cedola da 1 euro per azione. Seguono Poste Italiane (con rendimento del dividendo a 4,91%), Anima Holding (4,86%), Credem (3,97%) e Banca Generali (2,09%).

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Mediolanum, la raccolta raddoppia a febbraio

Vigilanza, a volte ritornano (le radiazioni)

Banca Mediolanum, la stella polare del banker consultant

NEWSLETTER
Iscriviti
X