Poste Italiane, raccolta robusta nel 2020

A
A
A
di Redazione 17 Febbraio 2021 | 10:36

Poste italiane chiude il 2020 con conti resilienti e una raccolta netta dei prodotti finanziari di grande rilievo. Nel 2020, infatti, il risultato operativo è stato di 4,9 miliardi, in calo del 3,7% rispetto al 2019, con un utile netto è stato di 1,2 miliardi. L’istituto guidato da Matteo Del Fante, inoltre, distribuirà un dividendo di 0,486 euro per azione (+5% sul 2019). 

A fine 2020 le attività finanziarie totali hanno raggiunto quota 569 miliardi, in crescita del 32,5 miliardi rispetto a dicembre 2019, trainate da una raccolta netta di 17,8 miliardi di euro da dicembre 2019. Il focus è rafforzato sul risparmio postale con una raccolta netta, record dal 2012, pari a 0,6 miliardi.

I ricavi del settore assicurativo sono aumentati nel quarto trimestre dello 0,1% a 451 milioni di euro (1,6 miliardi nel 2020, in calo dell’1,6%) sulla scia della ripresa delle attività commerciali.

“Il nostro rinnovato focus sul risparmio postale – ha commentato Del Fante – ci ha permesso di ottenere risultati record, con i minori deflussi dal 2012. Durante questo anno difficile abbiamo beneficiato appieno del nostro modello di business diversificato e rafforzato ulteriormente la fiducia dei nostri clienti, grazie al lavoro e alla dedizione dei nostri dipendenti. Nonostante il primo e piu’ duro lockdown abbia avuto un impatto grave sull’operativita’ per un quarto dell’anno, la resilienza dei nostri business ha portato nel 2020 ad un utile netto di 1,2 miliardi di euro”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi e gestioni, Poste insegue Intesa e BlackRock

Poste, un boccone di Eurizon Capital RA da Intesa

Poste Italiane, aumenti in vista per il personale

NEWSLETTER
Iscriviti
X