Consulenti, tanti mancati rendimenti da salvare

A
A
A
Avatar di Redazione 18 Febbraio 2021 | 12:04

L’incertezza che ha contraddistinto la vita di tutti nell’ultimo anno ha indotto gli italiani ad incrementare la propria quota di risparmio di 6 punti percentuali rispetto al 10% del 2019 (dati CONSOB), con un conseguente forte incremento di liquidità. Secondo l’Associazione Bancaria Italiana, la disponibilità nelle tasche degli italiani nel 2020 ha toccato una cifra record, arrivando a raggiungere nel mese di dicembre i 1.737 miliardi di euro. La cifra è pari ad un terzo della ricchezza finanziaria complessiva delle famiglie, assimilabile circa al valore del PIL nazionale (1.787 miliardi a fine 2019) e il dato è in costante crescita: a dicembre 2020, i depositi sono aumentati di oltre 162 miliardi di euro rispetto a un anno fa (+10,3% su base annuale).

Emerge quindi che chi è riuscito a mettere da parte del denaro ha deciso di lasciarlo fermo sul conto corrente, ignorando che, se lo scopo è difendersi da possibili eventi futuri, neanche sul conto i risparmi sono del tutto al sicuro. I costi connessi al conto e l’inflazione, infatti, eroderanno inevitabilmente il patrimonio accumulato, a meno che non si decida di cogliere l’opportunità di investire.

L’investimento rappresenta una difesa naturale contro l’erosione del valore del denaro. A questo proposito Gimme5, salvadanaio digitale per gestire risparmi e investimenti, ha immaginato un esempio pratico. “Se, oltre a mettere da parte il denaro, avessimo investito gli stessi 50€ al mese per 10 anni, grazie alla forza dell’interesse composto, oggi, anche tenendo conto dell’influenza negativa dell’inflazione e dei possibili costi legati all’investimento, avremmo raggiunto un patrimonio di 9.655€.  Avremmo quindi guadagnato 4.032€, +72% rispetto al valore del denaro fermo sul conto digitale più economico. Confrontando poi l’investimento con il denaro fermo sul più dispendioso conto tradizionale, avremmo guadagnato 4.687€: +94%”.

Dall’esempio risulta evidente il costo-opportunità che si sopporta se ci si limita al solo accantonamento di denaro invece di investirlo. Per questo è importante che i consulenti finanziari propongano una pianificazione finanziaria, piuttosto che lasciare i risparmiatori in balia delle proprie emozioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, il caso GameStop vi porta nuovi clienti

Rendiconti Mifid 2, ecco chi è Speedy Gonzales

Consulenti, i consigli per un portafoglio a prova d’inflazione

NEWSLETTER
Iscriviti
X