Poste, il giovane talento diventato direttrice a 22 anni

A
A
A
di Hillary Di Lernia 19 Febbraio 2021 | 11:12

L’azienda guidata dall’amministratore delegato Matteo Del Fante, è entrata nel Bloomberg Gender Equality Index (GEI), l’indice di riferimento mondiale sulla parità di genere, per il secondo anno consecutivo. In Poste Italiane le donne rappresentano il 53% e il 58% dei direttori dei circa 13 mila uffici postali sparsi sul territorio.

Una menzione speciale va fatta per la provincia di Bergamo, ove con 1370 dipendenti, 104 sono le donne con incarico di responsabilità contro 101 uomini, configurandosi come la provincia con più presenza femminile d’Italia.

Tra queste donne c’è anche Gloria Bonzi, 22 anni, a cui è stata affidata la direzione della sede di San Giovanni Bianco, il paese della valle Brembana dove è nata e vive tuttora.

“In valle, in posta sono sempre state al centro le donne. I nostri utenti sono abituati ad avere a che fare con donne. Noi ispiriamo fiducia e questo è molto importante nel nostro lavoro. Una volta però è capitato che il consulente che per noi si occupa di prodotti assicurativi venisse scambiato per il direttore dell’ufficio: è accaduto perché era seduto, solo, nella stanza accanto al bancone dove invece io stavo operando con le colleghe. Un pregiudizio, se così vogliamo chiamarlo, nato dal fatto che l’avere a disposizione un ufficio tutto per sé volesse dire esserne anche responsabile. Forse amplificato anche dalla mia giovane età…”, ha dichiarato Gloria in un’intervista realizzata dal quotidiano locale BergamoNews.

In effetti, l’essere giovane a volte non aiuta ad essere presi sul serio e questo è sicuramente un problema che le nuove generazioni devono affrontare. Ma con la “voglia di fare, di impegnarsi, di provarci e riprovarci ancora”, come ribadisce Gloria, tutto (o quasi tutto) è possibile.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Risparmio gestito, Italia al top nella parità di genere

PIMCO e Pulitzer Center, insieme per la parità di genere

Quote rosa: i paesi europei con normative vincolanti, come Italia e Francia, fanno meglio degli altri

NEWSLETTER
Iscriviti
X