Azimut, la raccolta rimane forte a febbraio

A
A
A
Avatar di Redazione 8 Marzo 2021 | 09:52
Il gruppo guidato da Pietro Giuliani ottiene un risultato inferiore rispetto a gennaio, che rimane comunque vicino al mezzo miliardo.

Dopo l’avvio strabiliante di gennaio, la raccolta del gruppo Azimut rallenta a febbraio dove il dato è stato comunque forte. La società guidata da Pietro Giuliani ha infatti avuto afflussi per 462 milioni di euro (inferiori ai 676 milioni di gennaio), portando così la raccolta netta organica da inizio anno a circa 1,1 miliardi di euro. La raccolta di febbraio ha altresì beneficiato del completamento dell’acquisizione del 55% di Sanctuary Wealth Group annunciata a novembre 2020 e un’acquisizione in Australia (per 130 milioni di euro) che portano il totale della raccolta netta a febbraio a 7,8 miliardi di euro.

Il totale delle masse comprensive del risparmio amministrato si attesta a fine febbraio a 69,9 miliardi di euro, di cui 48,7 miliardi di euro fanno riferimento alle masse gestite.

Sanctuary è una delle principali società americane indipendenti di wealth management che conta ad oggi ca. 6,9 miliardi di euro di AUM (+17% rispetto alla data di annuncio, sia grazie all’effetto mercato che alla raccolta netta registrata dalla data dell’annuncio).

Pietro Giuliani, Presidente del Gruppo, commenta: “La raccolta di febbraio rafforza il trend positivo con cui abbiamo iniziato l’anno e registra un’ulteriore crescita nella componente riferita a strumenti di risparmio gestito, a dimostrazione della qualità della consulenza con cui ci affianchiamo ai clienti nella pianificazione dei loro patrimoni. Nel mese, grazie al consolidamento dell’acquisizione del 55% di Sanctuary Wealth negli Stati Uniti, raggiungiamo anche il dato di patrimonio più elevato di sempre, pari a 69,9 miliardi di euro, rinforzando così il nostro posizionamento tra le principali società indipendenti nel risparmio gestito.”

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azimut, tanti ex di Euromobiliare (e non solo) per la rete

Azimut, la raccolta di marzo ciliegina di un trimestre col turbo

Azimut, l’asset management cresce tra Medio Oriente, Nord Africa e Turchia

NEWSLETTER
Iscriviti
X