Il socio di Ray Dalio avverte: rischio svendita titoli statunitensi

A
A
A
di Antonio Potenza 15 Marzo 2021 | 11:45

La svendita dei titoli di stato statunitensi potrebbe accelerare. A dichiararlo Bob Prince, socio di Ray Dalio e Co-Chief Investment Officier di Bridgewater Associates, il più grande hedge fund del mondo.

Prince ha dichiarato al Financial Times che si prevede una nuova correzione nel mercato del Tesoro da 21 trillioni di dollari. Se l’inflazione dovesse continuare a crescere, la Federal Reserve sarebbe costretta a riconsiderare le proprie politiche monetarie.

Le aspettative di inflazione sono aumentate quest’anno, colpendo il prezzo dei titoli di stato e aumentando i loro rendimenti. Questo processo si è già abbattuto sulle grandi aziende tech Usa, come Netflix, Amazon e Tesla.

Il dirigente di Bridgewater ha affermato anche che il boom delle società di acquisizione per scopi speciali e l’aumento delle criptovalute come il bitcoin sono due eventi che possono essere inquadrati come una “manifestazione di quell’ambiente” creato dalla politica monetaria espansiva della banca centrale statunitense e dagli stimoli forniti dal Congresso.

I politici della Fed hanno suggerito che la svendita del Tesoro potrebbe essere una sana reazione alla ripresa economica degli Stati Uniti. Ma Prince ha messo tutti in allarme: gli investitori, ha dichiarato, potrebbero affrontare comunque grossi problemi, poiché la banca centrale risponde a rendimenti a lungo termine molto più elevati.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

BCE e FED verso un lento rialzo dei tassi? Dove guarda l’obbligazionario

NEWSLETTER
Iscriviti
X