Poste Italiane, il futuro si tinge di consulenza finanziaria

A
A
A
Avatar di Redazione 19 Marzo 2021 | 09:52

Il segmento dei servizi di consulenza finanziaria rimarrà al centro dei piani di sviluppo di Poste Italiane e nei prossimi anni è  destinato a rafforzarsi ulteriormente. Ma andiamo con ordine.

Il consiglio di Amministrazione di Poste Italiane S.p.A., presieduto da Maria Bianca Farina, in data 18 marzo 2021 ha approvato il piano strategico quadriennale “2024 Sustain & Innovate”, ideato per crescere sulle solide basi del Piano Deliver22.

L’implementazione di successo del Piano Deliver22 è stata costruita intorno ai vantaggi competitivi storici del Gruppo, anticipando e indirizzando le aree di crescita con una visione strategica chiara e proattiva. Il Joint Delivery Model è stato un fattore chiave per consegnare 210 milioni di pacchi nel 2020, più del doppio dei volumi del 2016. Nel 2020 è stato, inoltre, raggiunto un livello record di Attività Finanziarie Totali (TFA) di € 569 miliardi, con raccolta netta negativa di risparmio postale ai livelli più bassi dal 2012.

Il piano “2024 Sustain & Innovate” continuerà ad offrire opportunità di crescita coordinate in tutti i nostri settori del business. Con l’esecuzione guidata dalla visione strategica di lungo termine, il Gruppo mira a:

  • confermare il ruolo di Poste Italiane come pilastro strategico per l’Italia. Poste Italiane continua a svolgere un ruolo fondamentale nel piano vaccinale;
  • conseguire una crescita responsabile e accompagnare il percorso di sostenibilità e di integrità sociale dell’Italia, con una strategia strutturata su 8 pilastri e pienamente allineata agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (UNSDG);
  • guidare l’accelerazione nell’adozione dei canali digitali e delle reti terze;
  • sviluppare la rete logistica lungo tutta la catena del valore, per cogliere il pieno potenziale di crescita derivante dal mercato dei pacchi. Entro il 2025, oltre il 50% dei ricavi nel settore Corrispondenza e Pacchi sarà generato dal business dei pacchi (20% nel 2017);
  • diversificare il portafoglio dei clienti attraverso prodotti di risparmio, di assicurazione e di investimento, attraverso una moderna architettura di piattaforma tecnologica, partendo dalla posizione di partner finanziario preferito, con un’organizzazione completamente “data driven” e un approccio distributivo pienamente omnicanale;
  • mantenere i pagamenti al centro e sviluppare in modo unico il business delle telco con l’intenzione di fornire ai clienti servizi a maggior valore aggiunto, tra quali l’offerta energia che partirà dall’inizio del 2022.

Il Piano “2024 Sustain & Innovate” ha obiettivi finanziari concreti e raggiungibili e indicatori chiave di performance (KPI) definiti in modo chiaro, compresi gli obiettivi previsti a metà piano.

Il risultato operativo migliorerà ulteriormente da € 1,5 miliardi a € 2,2 miliardi entro la fine del piano, supportato dalla crescita dei ricavi e dalla disciplina sui costi in tutti i segmenti di business. Gli obiettivi si basano su iniziative molteplici e diversificate, con un basso rischio di esecuzione.

Entrando nel dettaglio delle ambizioni in ambito di advisory e servizi finanziari, Poste Italiane risponderà in maniera efficace alle preferenze e ai comportamenti dei clienti in continuo cambiamento, sfruttando i punti di forza e gli asset distintivi del Gruppo con un approccio omnicanale incentrato sul cliente.

Nella wealth management, la crescita nei prossimi anni sarà determinata dalla diversificazione dei portafogli dei clienti e da un’ulteriore segmentazione, alimentata da nuovi prodotti per massimizzare il profilo rischio-rendimento, con un focus ESG.

I consulenti finanziari miglioreranno l’efficienza dei portafogli, supportati dalla profilazione dei clienti e dall’integrazione dei prodotti del Ramo Danni all’interno del modello di advisory.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, corso di preparazione per la certificazione EIP per CF di EFPA

Azimut, tutte le nuove sfide di Giuliani

Consulenti, corso di preparazione per la certificazione EFPA ESG Advisor

NEWSLETTER
Iscriviti
X