Le banche digitali e il gatto di Schrödinger

A
A
A
Avatar di Redazione 25 Marzo 2021 | 11:00

“Per quanto riguarda la trasformazione digitale, se le banche manterranno gli attuali livelli occupazionali, garantendo anche l’assunzione di giovani, noi siamo pronti a condividere, in tutti i gruppi bancari, cambiamenti organizzativi anche radicali”. Parole e musica del segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, riprese da MF, in merito alle sfide digitali per il futuro delle banche. In sostanza, si potrebbe dire, ok ai cambiamenti, a patto che nulla cambi.

Già, perché pensare che le strutture di organico figlie del modello bancario “classico” possano passare per semplice “copia-incolla” a quello digitale, potrebbe apparire difficile da credere, per quanto possa essere in teoria auspicabile. Vuoi per una questione prettamente di numeri (con meno filiali, gioco forza, alcuni ruoli operativi verrebbero meno) che di professionalità (probabilmente non tutti i profili che hanno vissuto nel modello classico hanno competenze adatte a “riciclarsi” nel nuovo mondo digitale), sembra infatti complicato pensare di potere mantenere i medesimi livelli d’organico.

A suggerircelo è la storia delle rivoluzioni industriali dove, con l’avanzare delle macchine, il contributo del fattore umano si è focalizzato sempre di più sulla qualità, diminuendo il numero di impieghi per quelle mansioni che fanno dalla presenza “fisica” dell’uomo il loro elemento indispensabile.

Ecco perché pensare che la trasformazione digitale degli intermediari finanziari offrirà, quantitativamente e qualitativamente, le stesse opportunità lavorative del mondo finanziario che fu, potrebbe apparire similare al paradosso del gatto Schrödinger, cioè al dichiarare che il gatto può essere contemporaneamente sia vivo che morto.

Voi, cari consulenti e bancari, cosa ne pensate? Le banche possono essere sia classiche che digitali nello stesso momento? Scrivetecelo nei commenti o inviateci il vostro punto di vista a redazione@bluerating.com.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, Sileoni vuole lo stop alla regola del conto corrente in rosso

Banche, è giunto il momento di puntare sulle polizze

Credit Suisse, maxirosso e scossone ai vertici

NEWSLETTER
Iscriviti
X