Consulenti, approfondimento sui principi ESG e la Sustainable Finance Disclosure Regulation

A
A
A
Avatar di Daniele Tortoriello 7 Aprile 2021 | 10:23

Nell’ultima puntata di BFC Education – BlueAcademy, format televisivo legato alle iniziative formative del gruppo BFC Media, grazie alla partecipazione di Luigi Rizzi, Managing Partner di GIM Legal STA, si approfondiscono i temi legati ai principi ESG e alla recente applicazione del Regolamento (UE) 2019/2088, relativo all’informativa sulla sostenibilità nel settore dei servizi finanziari (in breve SDFR, Sustainable Finance Disclosure Regulation).

Il SFDR ha infatti introdotto in capo ai financial market participant (FMPs) e ai financial advisor (FAs) obblighi informativi in materia di sostenibilità, obblighi differenziati con riguardo sia all’oggetto di riferimento dell’informativa (informazioni riferite al soggetto oppure al prodotto finanziario) sia alla modalità di fornitura.

La discussione, partendo da una presentazione dei principi ESG, esamina i motivi per i quali questi principi, già da qualche anno a questa parte, sono stati capaci di attrarre l’interesse di investitori professionali, asset manager e non solo, a tal punto da essere considerati il business model del futuro, in funzione appunto del crescente numero di istituzioni e aziende che propongono prodotti che rispettano i vincoli di trasparenza e sostenibilità.

Si entra poi nello specifico, a livello legale, regolamentare e fiscale, per vedere come l’Italia stia incentivando la nascita e la diffusione di investimenti green e sostenibili e come anche l’Europa – anzi soprattutto l’Europa – abbia dato grande rilievo a questi temi e abbia favorito gli investimenti rispettosi dei principi ESG con nuove normative.

Per ascoltare e vedere i contenuti dell’intervista a Luigi Rizzi vai alla puntata 53 di BFC Education – BlueAcademy.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X