Consulenti: monomandatari di nome, ma non di fatto (per Enasarco)

A
A
A
di Redazione 26 Aprile 2021 | 10:56

Pubblichiamo di seguito un’interessante riflessione inviataci da un nostro lettore in merito a una questione previdenziale che mostra una incoerenza normativa sul tema del monomandato. Voi consulenti che opinione avete in merito a questa tematica? Inviateci la vostra riflessione a redazione@bluerating.com

“Buongiorno

ho ancora letto sul vostro sito online un recente articolo dove si continua ad affermare che il rapporto con la casa preponente è di monomandato.

in effetti siamo obbligati a non avere alcun tipo di accordo con società concorrenti e non, ma i contributi ENASARCO vengono calcolati come rapporto plurimandato e quindi sono dimezzati come versamento rispetto a quello che invece dovrebbero essere sia per minimale che massimale !

tutto questo genera un accantonamento sia per FIRR, che per fini pensionistici, INFERIORE a quello che invece correttamente dovrebbe essere.

giusto per chiarezza….. almeno per quanto riguarda la mia casa mandante con una rete di oltre 2.500 consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede

grazie e saluti cordiali”

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulente, è il momento di potenziare i tuoi social

La consulenza ha due facce

Consulenti, niente contratti a mezzo servizio

NEWSLETTER
Iscriviti
X